Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT) EN
   Responsabile: Angela Teresa Maria Spinelli
Sei in:
Argomenti

Malattie cerebro e cardiovascolari

Le malattie cardiovascolari costituiscono la causa più importante di mortalità, morbosità e disabilità.
Il CNESPS conduce da molti anni studi epidemiologici osservazionali volti a:
- stimare incidenza, prevalenza, letalità, sopravvivenza, utilizzo di procedure diagnostiche e terapeutiche per le malattie cardiovascolari;
- descrivere la distribuzione dei fattori di rischio cardiovascolare (ipertensione arteriosa, diabete, dislipidemia, obesità, sindrome metabolica);
- spiegare, attraverso incidenza degli eventi, consumo di farmaci, numero di ricoveri ospedalieri e fattori di rischio, l’andamento in discesa della mortalità coronarica.
Nell’ambito della sezione studi longitudinali, condotti a partire dagli anni ’80, sono stati realizzati due strumenti per valutare la probabilità di sviluppare un infarto del miocardio o ictus nei 10 anni successivi nelle persone sane: la carta del rischio e il punteggio individuale. Questi strumenti sono stati adottati dall’Agenzia Italiana del Farmaco per stabilire la rimborsabilità delle statine in prevenzione primaria; è in corso un piano di formazione nazionale con i medici di medicina generale al fine di implementarne l’utilizzo e l’applicazione nella pratica clinica.
È stata costruita una banca di campioni biologici (siero, plasma, buffy coat ed emazie impacchettate), conservati a bassissima temperatura, utilizzabile per studi eziologici.
A livello europeo ha l’obiettivo di stilare raccomandazioni e metodologie per implementare i sistemi di sorveglianza cardiovascolare.
Per una descrizione dettagliata vedi il sito del Progetto Cuore.
Fornire informazioni sulla performance clinica è di fondamentale importanza sia per migliorare la qualità delle prestazioni erogate dalle singole strutture che per garantire ai cittadini un elevato standard qualitativo di assistenza: in questo ambito vengono studiati gli esiti a breve termine di procedure chirurgiche, quali angioplastica e bypass aorto-coronarico. Per una descrizione dettagliata vedi il Progetto BPAC .

PROGETTI PER REPARTO

Epidemiologia delle malattie cerebro e cardiovascolari - (Resp. S. Giampaoli)

Progetto Cuore
Epidemiologia e prevenzione delle malattie cardiovascolari, i cui obiettivi sono: stimare l’impatto delle malattie cardiovascolari nella popolazione generale; valutare la distribuzione dei fattori di rischio nella popolazione italiana; valutare il rischio di eventi coronarici e cerebrovascolari nella popolazione. Il progetto si articola in differenti linee di ricerca:
* Banca di campioni biologici
* Coordinamento del Registro Nazionale degli eventi coronarici e cerebrovascolari
* Coordinamento di studi longitudinali per la valutazione del rischio cardiovascolare nella popolazione italiana
* EUROCISS - Cardiovascular indicators surveillance set in Europe
* Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare
* Piano di formazione nazionale per l’applicazione della carta del rischio e del punteggio individuale nella pratica clinica
* Registro dell’obesità
* Registro della sindrome coronarica acuta

Progetto BPAC - Studio degli esiti a breve termine di by-pass aorto-coronarico nelle cardiochirurgie italiane
EUPHORIC - EUropean Public Health Outcome Research and Indicators Collection
IN-ACS Outcome - Italian Network on Acute Coronary Syndromes Outcome in collaborazione con l'AMCO
MATTONI - Misura dell'outcome
OSCAR per la Qualità - Outcome Survey sui Centri che eseguono Angioplastiche coronariche
RISC-2- Registro Italiano Stenting Carotideo

Epidemiologia genetica - (Resp. A. Stazi)

EuroClot- genetic regulation of the end-stage clotting process that leads to thrombotic stroke

Pubblicato il 11-06-2006 in Argomenti , aggiornato al 08-09-2009

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]