Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Stefano Vella
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

L’analisi del sangue per la determinazione delle psicosi

Il termine psicosi indica sintomi psichiatrici che comprendono allucinazioni o manie spesso causate da disturbi mentali come la schizofrenia che colpisce uno ogni 100: l’analisi del sangue aiuta a identificare chi è a rischio.
I ricercatori hanno valutato le analisi del sangue nei pazienti psichiatrici con sintomi associati ad alto rischio di psicosi: secondo i risultati preliminari dello studio pubblicato online da Schizophrenia Bulletin le analisi del sangue riescono a identificare le persone che sviluppano psicosi a esordio tardivo (25-35 anni).
Per la dr.ssa Diana Perkins professore di psichiatria alla University of North Carolina School of Medicine, “dal sangue è possibile rivelare gli squilibri ...

Pubblicato il 25-09-2014 in Osservatorio , aggiornato al 30-09-2014 Leggi...

Condividi: 

Insegnare ai genitori ad affrontare l’anoressia nervosa dei figli

Per poter affrontare i disordini alimentari e l’anoressia nervosa che possono colpire i figli, la terapia familiare può aiutare i giovani a superare un grave disturbo che spesso coglie impreparati i genitori. Secondo il dr. Stewart Agras, professore emerito di psichiatria e di scienze comportamentali alla Stanford University è importante fornire gli strumenti necessari e insegnare all’adulto come affrontare il problema.
“Per molto tempo la gente riteneva le famiglie responsabili dell’anoressia, e per questo si riteneva di doverle escludere dal trattamento” ha dichiarato il coautore dello studio dr. James Lock, professore di psichiatria e di scienze del comportamento alla Stanford e direttore del Comprehensive Eating Disorders Program alla Lucile Packard Children’s...

Pubblicato il 24-09-2014 in Osservatorio , aggiornato al 01-10-2014 Leggi...

Condividi: 

Dall’FDA l’allerta diretta ai medici sul rischio dei farmaci contraffatti

Cresce il numero dei distributori di farmaci all’ingrosso che vendono prodotti non approvati o contraffatti. Situazione che obbliga medici e Food and Drug Administration a vigilare.
Secondo l’Agenzia federale il fenomeno è così diffuso che ha promosso un programma per spiegare ai medici e agli addetti impegnati nella sanità e agli amministratori, procedure adeguate per l’acquisto dei medicinali. Obiettivo finale è quello di proteggere i pazienti da acquisti incauti di medicinali contraffatti e dannosi per la salute umana. Il programma Know Your Source obbliga gli operatori ad acquistare solo farmaci prescritti venduti da grossisti...

Pubblicato il 23-09-2014 in Osservatorio , aggiornato al 26-09-2014 Leggi...

Condividi: 

Malattie trasmesse sessualmente, urge fare prevenzione tra i giovani

Ogni anno negli Stati Uniti si verificano circa 20 mln di nuove infezioni sessualmente trasmesse come gonorrea e clamidia. Circa la metà coinvolgono giovani tra 15 e 24 anni.
Secondo le nuove raccomandazioni del Preventive Services Task Force, panel indipendente di esperti che revisionano i servizi per la prevenzione in sanità pubblica e sviluppa le raccomandazioni per il personale sanitario, gli adolescenti e i giovani adulti dovrebbero sottoporsi a “counseling comportamentale” intenso per ricevere un aiuto per evitare i comportamenti a rischio che li potrebbero esporre a malattie sessualmente trasmesse: nel report pubblicato il 22 settembre su Annals of Internal Medicine, sono state...

Pubblicato il 22-09-2014 in Osservatorio , aggiornato al 25-09-2014 Leggi...

Condividi: 

Approvati dall’FDA dispositivi medici per l’emicrania

Due nuovi dispositivi medici approvati dalla Food and Drug Administration riescono a fornire sollievo a chi soffre di mal di testa e emicrania e non tollera i medicinali: uno è per la prevenzione dell’emicrania, l’altro è destinato ad essere utilizzato con l’emicrania in fase iniziale.
Le emicranie causano dolori lancinanti alla testa oltre a nausea, vomito e sensibilità a luce, rumori e suoni. Circa un terzo delle persone con emicrania accusano l’aura emicranica, flash di luce e punti ciechi che ne caratterizzano l’esordio.
Le emicranie possono durare molte ore, anche 72 ore se non affrontate: negli Stati Uniti colpiscono 37 mln di individui. Per l’FDA nonostante chiunque ne possa soffrire, anche i bambini, le donne vittime dell’emicrania sono in numero più...

Pubblicato il 22-09-2014 in Osservatorio , aggiornato al 25-09-2014 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home