Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Loredana Musmeci
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

2allegati

Banca Dati ISS-INAIL per Analisi di Rischio Sanitario Ambientale

Aggiornamento 2015 della Banca Dati ISS-INAIL per Analisi di Rischio Sanitario Ambientale

Pubblicato il 19-11-2012 in Banca Dati ISS-INAIL per AdR , aggiornato al 13-03-2015 Leggi...

Condividi: 

1allegato

Protocollo per il monitoraggio dell'aria indoor/outdoor ai fini della valutazione dell'esposizione inalatoria nei siti contaminati

Lo scopo del presente lavoro è quello di definire una procedura e dei criteri, atti a verificare il livello di rischio sanitario per le Sostanze Volatili (SV), di natura organica e inorganica, quando risulti necessario prevedere l’attivazione di specifiche campagne di monitoraggio della qualità dell’aria indoor e outdoor. La procedura è finalizzata esclusivamente alla valutazione e gestione del rischio sanitario per la popolazione potenzialmente esposta.

Pubblicato il 31-10-2014 in Area di intervento , aggiornato al 31-10-2014 Leggi...

Condividi: 

1allegato

Protocollo per il monitoraggio dell'aria indoor/outdoor ai fini della valutazione dell'esposizione inalatoria nei siti contaminati

Online il Protocollo per il monitoraggio dell'aria indoor/outdoor ai fini della valutazione dell'esposizione inalatoria nei siti contaminati

Pubblicato il 31-10-2014 in News , aggiornato al 31-10-2014 Leggi...

Condividi: 

17allegati

SALUTE E RIFIUTI: RICERCA, SANITA' PUBBLICA E COMUNICAZIONE – Risultati dei progetti CCM 2010 -

 Il Convegno è stato ideato nell’ambito delle attività promosse dal Ministero della Salute in materia di impatto sanitario del ciclo dei rifiuti, in coerenza con gli indirizzi proposti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e in stretta collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità, le Regioni Lazio ed Emilia-Romagna.
In molte Regioni Italiane si perseguono approcci alla gestione dei rifiuti che si propongono di minimizzare gli effetti avversi sulla salute.
Questo processo è associato a notevoli controversie tecnico-scientifiche ma anche attinenti l’accettabilità sociale di diversi scenari.
In questo ambito appare opportuno fornire un quadro fondato sulle evidenze scientifiche, che assuma le problematiche legate ai margini di incertezza dei fenomeni...

Pubblicato il 31-03-2014 in Area di intervento , aggiornato al 02-04-2014 Leggi...

Condividi: 

1allegato

Strategie di monitoraggio dell'inquinamento di origine biologica dell'aria in ambiente indoor.

Strategie di monitoraggio dell’inquinamento di origine biologica dell’aria in ambiente indoor

Lucia Bonadonna, Rossella Briancesco, Barbara Brunetto, Anna Maria Coccia, Vincenzo De Gironimo, Simonetta Della Libera, Sergio Fuselli, Paola Margherita Bianca Gucci, Patrizia Iacovacci, Ines Lacchetti, Giuseppina La Rosa, Pierluigi Meloni, Rosa Paradiso, Carlo Pini, Maurizio Semproni per il Gruppo di Studio Nazionale sull’Inquinamento Indoor 2013, vi, 72 p.

Questo documento ha l’obiettivo di uniformare metodologie che potranno consentire di caratterizzare e valutare le concentrazioni di agenti biologici (allergeni, batteri, endotossine, funghi, ecc.) in ambienti confinati. Le indicazioni sono rivolte in particolare a quelle strutture che, a vario titolo, sono...

Pubblicato il 31-03-2014 in Inquinamento Indoor , aggiornato al 31-03-2014 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]