Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: InfluNet – ISS
Sei in:
Chi siamo

Chi siamo

La sorveglianza sentinella dell'influenza InfluNet è coordinata dal Ministero della Salute in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), il Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (CIRI), gli Assessorati Regionali alla Sanità, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta e i laboratori universitari di riferimento. [br[
Il Reparto di “Epidemiologia delle Malattie Infettive” del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS) dell’ISS, coordina la sorveglianza epidemiologica della sindrome influenzale. Il sistema si articola in due emireti, una coordinata dall’ISS, l’altra dal CIRI: i medici e i pediatri sentinella delle regioni Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto, Provincia autonoma di Trento e Provincia autonoma di Bolzano inviano i dati relativi ai casi di influenza osservati tra i loro assistiti all’ISS. I medici e i pediatri di Abruzzo, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria li inviano invece al CIRI.
Il Reparto di “Epidemiologia delle Malattie Infettive” del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS) dell’ISS, svolge un ruolo di coordinamento tecnico-scientifico a livello nazionale in quanto aggrega settimanalmente i dati raccolti dalle due emireti, li analizza e produce un rapporto settimanale che viene pubblicato sul sito del Ministero della Salute. Inoltre provvede a inviare i dati agli Organismi di riferimento Internazionale (ECDC).

Il Centro Nazionale per l’Influenza (NIC) presso il Reparto “Malattie virali e vaccini inattivati” del Dipartimento di Malattie Infettive Parassitarie ed Immunomediate (MIPI) dell’ISS, coordina la rete di laboratori periferici (rete InfluNet) al fine di monitorare la circolazione dei diversi tipi e sottotipi di virus influenzali nelle diverse aree geografiche e nei diversi periodi della stagione epidemica e rende disponibili i risultati sia al Ministero della salute che agli Organismi di riferimento Internazionale (OMS, ECDC).
Inoltre il NIC esegue studi antigenici e molecolari approfonditi, finalizzati a valutare l’omologia tra ceppi vaccinali e circolanti. Questo permette l’identificazione tempestiva di varianti antigeniche significativamente diverse dai ceppi contenuti nel vaccino e l’aggiornamento annuale della composizione vaccinale.

Pubblicato il 02-05-2013 in Chi siamo , aggiornato al 02-05-2013

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]