Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
Sei in:

8allegati

Registro nazionale della legionellosi

Nel 1983 (DM 07.02.83) il Ministero della Sanità ha incluso la legionellosi tra le malattie infettive e diffusive soggette ad obbligo di denuncia. Data la necessità di promuovere la raccolta di informazioni più accurate, l'Istituto Superiore di Sanità ha avviato un Programma nazionale di sorveglianza e l'istituzione del Registro Nazionale della Legionellosi. Una successiva Circolare Ministeriale del 29/12/1993 ha ribadito che ogni qual volta sia diagnosticato un caso di legionellosi, la scheda di sorveglianza, compilata in tutte le sue parti, deve essere inviata all'Istituto Superiore di Sanità. Le schede di segnalazione, inviate dalle Direzioni sanitarie degli ospedali in cui viene posta la diagnosi o dai Servizi di Igiene pubblica delle Regioni, contengono i dati anagrafici dei...

Pubblicato il 31-01-2005 in Registri , aggiornato al 20-01-2017 Leggi...

Condividi: 

8allegati

Registro Nazionale Coagulopatie Congenite

Le coagulopatie ereditare e congenite sono malattie rare causate da difetti di uno o più fattori coinvolti nel meccanismo della coagulazione. L’emofilia A, l’emofilia B e la malattia di von Willebrand, causate rispettivamente da carenza di fattore VIII, fattore IX e fattore di von Willebrand, sono le coagulopatie più frequenti. Difetti di altri fattori della coagulazione, quali la carenza di fibrinogeno, di fattore II, V, VII, X, XI, XII, XIII danno origine ad ancora più rari disordini della coagulazione. In generale la terapia si basa sull’infusione del fattore della coagulazione carente; per i disordini più rari, non disponendo di prodotti specifici, sull’uso di concentrati multifattoriali o plasma.
Il recente documento della Commissione Europea “Malattie rare: la...

Pubblicato il 11-11-2014 in Registri , aggiornato al 02-08-2016 Leggi...

Condividi: 

Registri nazionali

4allegati

Registro nazionale e regionale del sangue e del plasma

Il Registro nazionale e regionale del sangue e del plasma è stato istituito in Italia con D.M. del 18.06.1991. Il Registro del sangue è un sistema informativo stabile per la conoscenza dei dati relativi alla raccolta e distribuzione del sangue umano e al complesso delle attività svolte dai servizi e centri trasfusionali esistenti sul territorio nazionale. In particolare, il Registro si basa su un questionario, modificato con DM del 5.11.96, che è suddiviso in due sezioni: la prima fornisce dati relativi alla gestione dei donatori compresi quelli per aferesi, alla gestione delle aferesi, alla gestione delle unità sangue (unità di sangue intero raccolte, acquisite, prodotte, distribuite, non utilizzate) e alla gestione del plasma (litri prodotti, distribuiti, non utilizzati); la...

Pubblicato il 31-01-2005 in Registri , aggiornato al 19-08-2013 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]