Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Giovanni Rezza
Sei in:
Appuntamenti

Interventi per la promozione della salute rivolti alla persona straniera

Rilevanza per il SSN: Il Piano Sanitario Nazionale 2006-2008, relativamente alle molteplici azioni a tutela della salute della persona straniera, evidenzia la necessità di interventi transculturali e multidisciplinari che facilitino l’accesso ai servizi sanitari e migliorino la loro fruibilità. Infatti, “nonostante il livello di tutela previsto dalla normativa vigente ed in particolare dagli articoli 34/35 del decreto legislativo del 25 luglio 1998 n.286 e gli sforzi congiunti delle istituzioni, delle associazioni di volontariato e delle organizzazioni no profit, riscontriamo negli immigrati irregolari e nelle persone appartenenti a fasce sociali cosiddette marginali varie problematiche di natura sanitaria […] da imputarsi alle difficili condizioni di vita e ad una scarsa o assente cultura della prevenzione”. Alla luce di ciò, occorre “valutare e promuovere le capacità professionali degli operatori sanitari che operano nelle aree geografiche a più alto afflusso di immigrati, prendere atto dei nodi critici che, all’interno del SSN possano causare un ridotto accesso degli immigrati ai percorsi di prevenzione, diagnosi e cura […]” (Ministero della Salute, Piano Sanitario Nazionale 2006-2008). Il presente percorso formativo intende affrontare alcune tematiche prioritarie nell’ambito della salute della popolazione non italiana. Obiettivo Generale Individuare le condizioni e i criteri fondamentali per un approccio transculturale a tutela della salute della persona straniera. Obiettivi Specifici - Descrivere gli aspetti epidemiologici, diagnostico-clinici e terapeutici di alcune malattie infettive con particolare riferimento all’infezione da HIV, all’AIDS, alla tubercolosi e, più in generale, alle Malattie Sessualmente Trasmesse. - Analizzare gli aspetti psico-socio-sanitari dell’assistenza alle donne straniere relativamente a gravidanza, parto, puerperio, interruzione volontaria di gravidanza e mutilazioni genitali femminili. - Analizzare gli aspetti psico-socio-sanitari nell’ambito dell’intervento vaccinale rivolto alla popolazione infantile straniera. - Individuare alcune determinanti per la tutela della salute mentale e per la prevenzione del disagio psicologico nella popolazione non italiana. - Identificare i principi per una comunicazione efficace con la persona straniera, le strategie per migliorarla e il ruolo della mediazione linguistico-culturale. Metodo didattico: Il metodo didattico è di tipo interattivo con lezioni teoriche integrate da esercitazioni di gruppo, esposizione dei lavori di gruppo, role-play formativi e discussione in plenaria. Ai partecipanti viene fornito materiale didattico su CD-ROM con indicazioni bibliografiche e letture.

Allegati

Pubblicato il 15-10-2007 in Appuntamenti , aggiornato al 12-07-2001

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]