Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Mirella Taranto
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

Comunicato stampa n°27/2016 - CNS: per l'emergenza terremoto i donatori di sangue programmino le donazioni

Il Centro nazionale sangue e le quattro Associazioni di volontari italiani del sangue AVIS, Croce Rossa Italiana, FIDAS, Fratres, invitano i donatori su tutto il territorio nazionale a programmare la propria donazione contattando l’associazione e/o il servizio trasfusionale di riferimento

ISS 24 agosto 2016
In seguito al terremoto che questa notte ha colpito le Regioni del Centro Italia, il Centro Nazionale Sangue (CNS), fin dalle prime ore della mattina, ha attivato il "Piano strategico nazionale per il supporto trasfusionale nelle maxi emergenze" per far fronte alle eventuali necessità trasfusionali dei feriti nelle Province interessate.

Attraverso la Bacheca nazionale per le maxi-emergenze, istituita dal CNS come strumento per il...

Pubblicato il 24-08-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 24-08-2016 Leggi...

Condividi: 

CS n°26/2016 Rifiuti, dalla scienza la soluzione concreta per gestire rischio sanitario e degrado urbano, imprescindibile per il futuro l’educazione allo smaltimento corretto

Roma, 13 agosto 2016.

L’Istituto Superiore di Sanità condivide la posizione espressa dalla Società Italiana di Igiene (SITI) nell’auspicare che la soluzione del problema della gestione integrata dei rifiuti venga affrontata sulla base di evidenze scientifiche condivise.


L’indicazione del termovalorizzatore come uno strumento adeguato a contrastare questa vera e propria emergenza nasce, infatti, dai dati prodotti dallo studio MONITER, al quale l’Istituto stesso ha partecipato e che ha documentato l’assenza di rischio sanitario per i cittadini che vivono nelle zone limitrofe.


Un dato, condiviso e convalidato anche dalla comunità internazionale, europea e extraeuropea, attraverso studi che dimostrano, inoltre, che i termovalorizzatori...

Pubblicato il 17-08-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 17-08-2016 Leggi...

Condividi: 

Cs n°21/2016 - L’ISS insieme al Global Fund e al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per il Fondo Globale e per delineare il futuro della Salute Globale

ISS 27/06/2016

Oggi, 27 giugno, in ISS i leader mondiali nel campo della salute

Ricciardi: "La salute globale è un imperativo etico oltre che sanitario. A Settembre in ISS, parte un Centro dedicato alla ricerca di base, clinica e operativa contro le diseguaglianze di accesso alla salute, un problema che esiste sia nei Paesi più ricchi che nei Paesi economicamente svantaggiati"

Discutere le nuove strategie per contrastare le principali malattie della povertà e accelerare la fine delle epidemie di Aids, tubercolosi e malaria, in particolare nei Paesi economicamente svantaggiati, dove più alte sono l’incidenza e la mortalità di queste patologie, è lo scopo del convegno "The Contribution of the Global Fund to...

Pubblicato il 27-06-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 12-08-2016 Leggi...

Condividi: 

Registro Nazionale Coagulopatie Congenite, oltre 10 mila pazienti seguiti in più di 50 Centri

ISS 20 luglio 2016

E’ online il Rapporto Istisan dedicato al Registro Nazionale delle Coagulopatie Congenite, malattie rare caratterizzate da carenze di fattori della coagulazione.

I dati contenuti nel Registro, aggiornati al 2014, sono relativi al 94% dei 54 Centri Emofilia e si riferiscono a un totale di 10.434 soggetti: il 37% affetto da emofilia A, il 27% da malattia di von Willebrand, l’8% da emofilia B e il 17% da difetti di altri fattori della coagulazione. Tra i soggetti analizzati, 260 pazienti risultano HIV positivi, nessun nuovo caso è stato segnalato negli ultimi 30 anni, mentre i pazienti HCV positivi sono in totale 1.553. I nuovi nati affetti da malattie emorragiche congenite,...

Pubblicato il 20-07-2016 in Primo Piano , aggiornato al 20-07-2016 Leggi...

Condividi: 

1allegato

Sicurezza stradale: al Sud solo 1 su 3 indossa le cinture. I dati del rapporto Ulisse dell’ISS

ISS 19 luglio 2016

Sono 9 su 10 i motociclisti che indossano il casco, 4 su 10 gli automobilisti che usano il seggiolino per bambini, al Sud soltanto 1 su 3 usa le cinture di sicurezza e quasi nessuno (1 su 10) utilizza le cinture posteriori.
Sono questi alcuni dei risultati del sistema di sorveglianza su strada dell’uso dei dispositivi di sicurezza effettuato nell’ambito del progetto Ulisse, condotto dall’Istituto Superiore di Sanità in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
La rete di rilevazione ha consentito di disporre di osservazioni sull’uso delle cinture di sicurezza anteriori, cinture di sicurezza posteriori, casco sulle due ruote motorizzate, seggiolini per bambini e cellulare alla guida provenienti da 19 città...

Pubblicato il 18-07-2016 in Primo Piano , aggiornato al 19-07-2016 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]