Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Mirella Taranto
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

COMUNICATO STAMPA N°15/2016 - Fumo, fermo da otto anni il trend in discesa dei fumatori, per la sigaretta elettronica il consumo risale come agli esordi

Usano le e-cig circa il 4%, degli italiani e otto fumatori su dieci la usano in combinazione con la sigaretta tradizionale

In lento e costante aumento l’uso dei trinciati tra i fumatori

Il Rapporto 2016 dell’ISS in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco

ISS 30 maggio 2016

Non cala in Italia il numero di fumatori. E’ rimasta quasi invariata, infatti, la percentuale dei consumatori di bionde rispetto al 2015: sono 11,5 milioni, circa il 22% della popolazione, rispetto ai 10,9 milioni (il 20,8%) del 2015. Riprende invece il consumo delle e-cig che torna a toccare punte del 4% di utilizzatori nella popolazione. I dati 2016, infatti, che saranno illustrati domani all’ISS durante il Convegno "Tabagismo e...

Pubblicato il 30-05-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 30-05-2016 Leggi...

Condividi: 

Giornata Mondiale senza Tabacco: all’ISS proiezione del web film The Answer

 ISS 30 maggio 2016

Domani, durante il convegno dell’ISS "Tabagismo e servizio Sanitario nazionale", sarà proiettato alle ore 14 il web-film “The Answer” (La risposta siamo noi), con la regia di Ludovico Fremont, prodotto e finanziato dalla Fondazione Il Sangue, Milano. Un film con l’obiettivo di stimolare nei giovani scelte di comportamento salutari. Si tratta, infatti, di un web interactive film (o web-series) della durata di circa 70 minuti che, mediante un processo innovativo di interattività, tramite una piattaforma, permetterà agli utenti di muovere i personaggi della serie attraverso alcune opzioni e di scegliere la loro sorte.

Pubblicato il 30-05-2016 in Primo Piano , aggiornato al 30-05-2016 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA N°14/2016 Mortalità materna, Italia nella media europea con 9 casi ogni 100 mila nati vivi. Tra i primi Paesi UE con un sistema di sorveglianza attiva

In autunno le Linee guida dell’ISS su prevenzione e gestione dell’emorragia del post partum che è la causa più frequente di mortalità e grave morbosità materna

ISS 27 maggio 2016

Come nei principali Paesi UE, in Italia la mortalità materna si conferma un evento raro, con un tasso analogo alla Gran Bretagna e alla Francia dove muoiono 10 donne ogni 100 mila nati vivi. Nel nostro Paese, tra il 2006 e il 2012, per cause legate alla gravidanza e al parto, ne sono morte nove ogni 100 mila con un’ampia variabilità tra regioni compresa tra un minimo di 6 decessi in Toscana e un massimo di 13 ogni 100 mila in Campania. Sono queste le stime retrospettive più recenti del rapporto di mortalità materna calcolate dall’Italian Obstetric Surveillance System...

Pubblicato il 27-05-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 27-05-2016 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA n°13/2016 Dichiarazione del Presidente dell'Iss Walter Ricciardi su dati EUROSTAT

ISS, 24 Maggio 2016

I dati dello studio Eurostat appena pubblicato sulla mortalità evitabile indicano alcune componenti importanti sullo stato di salute del Paese:

• L'Italia ha performance migliori della media europea e anche di altri servizi sanitari come quelli di Gran Bretagna e Svezia

• Il lavoro avviato nei passati 3 anni è focalizzato su un ulteriore miglioramento di queste performance attraverso l'appropriatezza organizzativa e professionale perseguita attraverso misure sia regolamentari (es. Regolamento per gli standard organizzativi e funzionali delle strutture ospedaliere) sia di lavoro comune con i professionisti per mettere al centro delle strategie diagnostiche e terapeutiche le migliori pratiche per il paziente

• Gli investimenti...

Pubblicato il 24-05-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 27-05-2016 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA n°12/2016 - Olio di palma, l’Istituto Superiore di Sanità precisa la sua posizione in relazione alle dichiarazioni del Presidente AIDEPI

ISS 23 maggio 2016

In relazione alle dichiarazioni del presidente AIDEPI, Mario Piccialuti, riportate ieri sul quotidiano Avvenire in un articolo dal titolo "Olio di palma, pronti ad azzerare i rischi", in cui afferma che il dott. Marco Silano avrebbe dichiarato che in base al parere EFSA "non ci sono indicazioni ai consumatori di modificare le loro abitudini alimentari né alle aziende di utilizzare un olio vegetale piuttosto che un altro", l’Istituto Superiore di Sanità precisa che:

- la posizione del dottor Marco Silano, riportata da Piccialuti, è stata estrapolata da diversi articoli nei quali l’intero contesto ne garantiva la piena comprensione. È vero infatti che l’EFSA non ha fornito indicazioni sui consumi ma è solo...

Pubblicato il 23-05-2016 in Comunicati stampa , aggiornato al 23-05-2016 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]