Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Mirella Taranto
Sei in:
News

Crisi economica e salute mentale: il punto in una riunione scientifica

Iss 21 gennaio 2012

Il peso della crisi economica sulla salute mentale della popolazione. È questo il tema centrale della XIII Riunione Scientifica della Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica (SIEP), realizzata in collaborazione con il reparto Salute Mentale, CNESPS, dell'Istituto Superiore di Sanità, che si terrà il 21 e 22 gennaio 2013 a Roma, presso l’Aula Pocchiari dello stesso Istituto.

"Diversi studi epidemiologici hanno evidenziato una relazione tra crisi economica globale e aumento del rischio di sviluppare problemi di salute mentale nella popolazione- precisa Antonella Gigantesco coordinatore del reparto salute mentale del CNESPS. - Del resto, la relazione appare del tutto verosimile considerato che è noto che le difficoltà economiche, le condizioni lavorative precarie e la disoccupazione sono tra i più importanti fattori di rischio dei disturbi mentali comuni. In Italia, secondo i dati dello studio PASSI coordinato dal CNESPS raccolti dal 2008, anno di avvio della crisi economica in Occidente, le difficoltà economiche sono risultate fortemente associate a sintomatologia depressiva nella popolazione generale. Sarà importante per il futuro continuare a monitorare le relazioni tra questi aspetti della salute e la crisi e più in generale contribuire ad aumentare le nostre conoscenze sugli effetti della congiuntura economica del nostro Paese sulla salute mentale della popolazione e sulla nostra capacità di reazione mediante interventi messi in campo per proteggerla".

"Se, la crisi economica - aggiunge Francesco Amaddeo, presidente della SIEP " da una parte determina un aumento dei problemi di salute mentale e verosimilmente della domanda di assistenza, dall'altra, i servizi per la salute mentale stanno sperimentando un periodo di razionalizzazione della spesa. Per questo la Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica, si propone anche con questo evento di affrontare una serie di questioni rilevanti soprattutto sul come rispondere al verosimile incremento della domanda assistenziale, garantendo appropriatezza, efficacia degli interventi ed ottimizzazione delle risorse disponibili nei servizi. Nel corso dei lavori della Riunione Scientifica, saranno esplorati gli effetti della crisi sulla salute mentale della popolazione e quelli sulle attività dei servizi. Saranno presentati alcuni esempi di interventi innovativi, quanto ad efficienza e ottimizzazione dell’uso delle risorse, e di particolare originalità".

All’evento parteciperanno esperti nazionali (direttori di dipartimenti e di servizi di salute mentale, ricercatori, direttori di aziende sanitarie locali, policy maker di livello regionale, esperti ministeriali) ed internazionali, come il Dr. David McDaid della London School of Economics and Political Sciences ed il Professor Giuseppe Costa quale esperto italiano di disuguaglianze sanitarie.

Al termine dell’evento sarà assegnato il premio Pierluigi Morosini (già direttore del reparto Salute Mentale dell’ISS) ai contributi considerati più meritevoli.

Pubblicato il 21-01-2013 in News , aggiornato al 21-01-2013

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]