Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Mirella Taranto
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

Autismo e diagnosi precoce: l’Istituto Superiore di Sanità presenta NIDA il primo network italiano per lo studio e monitoraggio di bambini ad alto rischio di Disturbi dello Spettro Autistico

ISS 16 ottobre 2014

Inizia dalla gravidanza e continua fino a due anni di età la sorveglianza per la diagnosi precoce dei Disturbi dello spettro autistico (ASD). E’ cominciato nel 2011 il percorso dell’Istituto Superiore di Sanità per il riconoscimento tempestivo di disturbi dell’età evolutiva, attraverso due progetti che hanno visto impegnati il Reparto di Neurotossicologia e neuroendocrinologia dell’ISS insieme con altre Unità operative di 4 Regioni. I primi risultati saranno presentati nell’ambito della conferenza internazionale “Non invasive tools for early detection of autism spectrum disorders” che si terrà oggi e domani al CNR e alla quale parteciperanno anche i responsabili dei Network sui bambini ad alto rischio di ASD di Stati Uniti, Regno Unito e...

Pubblicato il 16-10-2014 in Primo Piano , aggiornato al 16-10-2014 Leggi...

Condividi: 

Sicurezza alimentare, l’ISS partecipa ad un progetto europeo per analizzare i contaminanti nel pasto degli italiani

ISS 13/10/2014

A quali contaminanti siamo esposti quotidianamente quando siamo a tavola? E in quale misura? A queste domande hanno tentato di rispondere varie indagini scientifiche susseguitesi negli anni basandosi sull’analisi dei singoli alimenti e trovando, a volte tracce di metalli pesanti, a volte residui di pesticidi, a volte di diossine e altre sostanze nocive. In assenza tuttavia di metodi di misurazione e di valutazione dell’esposizione condivisi e standardizzati. Ora, per la prima volta, un progetto europeo, TDS-Exposure - che coinvolge 19 Paesi tra cui l’Italia rappresentata dall’Istituto Superiore di Sanità - intende perfezionare e standardizzare il monitoraggio della nostra esposizione a contaminanti chimici e...

Pubblicato il 13-10-2014 in Primo Piano , aggiornato al 13-10-2014 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA n° 13/2014 Precisazione sui dispositivi medici

Roma, 5 ottobre 2014

Dispositivi medici, precisazione in merito alle notizie stampa

In relazione alle anticipazioni pubblicate dalla stampa sull'inchiesta condotta dalla redazione di "Report" in merito alla regolarità delle procedure di rilascio delle certificazioni CE da parte dell’Istituto Superiore di Sanità, si precisa che già nella gestione precedente rispetto all'attuale commissariamento, l'Organismo era stato oggetto di verifica: secondo la documentazione agli atti non sono stati evidenziati profili di irregolarità.
L'Istituto, dal 13 luglio scorso, con decreto dei Ministri della Salute e dell’Economia, è stato commissariato e la scelta di Walter Ricciardi risponde alla determinazione di restituire all'Istituto il massimo in...

Pubblicato il 06-10-2014 in Comunicati stampa , aggiornato al 07-10-2014 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA n° 14/2014 Dispositivi medici, già avviata indagine interna

Roma, 6 Ottobre 2014

Il Commissario straordinario dell’ISS, nell’assicurare al Ministro della Salute un pronto riscontro alla richiesta di procedere ad un audit interno in seguito al caso sollevato dalla trasmissione Report sul laboratorio "fantasma" sottolinea che aveva già autonomamente disposto, non appena a conoscenza della problematica, specifica indagine interna affidata alla Direzione generale dell’Istituto, al fine di verificare la legittimità delle procedure in essere ed accertare eventuali responsabilità, a tutela dei cittadini e dell’Istituto, impegnandosi a riferire gli esiti di tale indagine al Ministro stesso nel più breve tempo possibile.

Pubblicato il 06-10-2014 in Comunicati stampa , aggiornato al 07-10-2014 Leggi...

Condividi: 

Nota per la stampa - Sigaretta elettronica, nota del professor Walter Ricciardi su critiche di Veronesi all'OMS

ISS, 31 agosto 2014

- Il professor Umberto Veronesi, nel criticare la posizione dell’OMS, fa riferimento alla lettera di 50 scienziati europei e americani (di cui era anch’egli firmatario) già contro l’attività dell’OMS sulla e-cig; a questa lettera avevano prontamente replicato 129 scienziati (tra cui io) da 31 paesi in 5 continenti per, viceversa, supportare l’attività dell’OMS che era ed è improntata alla migliore evidenza scientifica;

- la nota dei 50 era caratterizzata da una serie di affermazioni su marketing, emissioni, danni ed utilizzazione prive di ogni evidenza scientifica o contraddette dalle evidenze scientifiche disponibili (infatti nella nota dei 50 non vi era neanche una citazione ad alcuno studio scientifico);

- è necessario,...

Pubblicato il 08-09-2014 in Comunicati stampa , aggiornato al 07-10-2014 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home