Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Mirella Taranto
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

Gemelli: al via studio su arteriosclerosi, record di adesioni

Il Registro nazionale gemelli dell’ISS misura alcuni marker di arteriosclerosi in coppie di quattro città Italiane

ISS 11 aprile 2014

Valutare l’ereditabilità dell’arteriosclerosi attraverso i gemelli. Questo l’obietto dello "Studio gemellare su arteriosclerosi e benessere psico-fisico" che l’Istituto Superiore di Sanità, attraverso il Registro Nazionale Gemelli, ha attivato in collaborazione con la Semmelweis University di Budapest e le Università di Padova, Perugia e Roma.
E’ uno studio giunto alla seconda fase. La prima rilevazione dei dati è iniziata nel 2009. La disponibilità per alcune coppie di gemelli di una seconda misurazione degli stessi parametri a distanza di 5 anni (nelle città di Padova, Perugia e Roma),...

Pubblicato il 11-04-2014 in Primo Piano , aggiornato al 11-04-2014 Leggi...

Condividi: 

Alcol: aumenta in Italia l’impatto del consumo dannoso, oltre le soglie fissate dall’OMS

Il 37% dei morti per incidenti stradali e il 30 % delle neoplasie maligne è causato dall’alcol
Giovani, anziani, maschi sono i più a rischio, alcoldipendenza in crescita


ISS 9 aprile 2014

In occasione dell’Alcohol Prevention Day, il 9 aprile, l’Osservatorio Nazionale Alcol-CNESPS dell’ISS presenta le tendenze del consumo di alcol in Italia.
Sebbene il nostro Paese abbia ridotto i consumi attestandosi a 6,10 litri di alcol puro annuali pro/capite tale riduzione non sembra essere stata conseguita dai consumatori definiti "heavy drinkers", bevitori pesanti, che interpretano il bere secondo una modalità dannosa per la salute, cioè superando i 40 grammi giornalieri di alcol per le donne e i 60 grammi per gli uomini. In Italia,...

Pubblicato il 08-04-2014 in Primo Piano , aggiornato al 09-04-2014 Leggi...

Condividi: 

VII Giornata mondiale dell’autismo: l'impegno dell’ISS sui disturbi dello spettro autistico

ISS 1 aprile 2014

Le dimensioni del fenomeno, gli indicatori per una diagnosi precoce, i fattori di rischio, le migliori strategie assistenziali: sono questi gli argomenti sui quali l’Istituto Superiore di Sanità farà il punto in occasione della settima Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo, domani 2 aprile, con una Conferenza che si terrà nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, organizzata col Patrocinio di Roma Capitale, dal titolo "I disturbi dello spettro autistico, dalla diagnosi precoce alla vita adulta". All'evento parteciperà anche l'arcivescovo Zygmut Zimowski, Presidente del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari, ennesima testimonianza dell'interesse della Chiesa Cattolica per questi temi.

L’evento del 2...

Pubblicato il 01-04-2014 in Primo Piano , aggiornato al 01-04-2014 Leggi...

Condividi: 

Vaccini e autismo

ISS 26 Marzo 2014

Vaccini e autismo

a cura di Stefania Salmaso, Direttore del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute dell’ISS

La presenza di una possibile associazione causale tra vaccinazioni e autismo è stata estensivamente studiata e non è stata evidenziata alcuna correlazione.
Anche l’ultima ricerca pubblicata nel marzo 2013 sul Journal of Pediatrics (Increasing Exposure to Antibody-Stimulating Proteins and Polysaccharides in Vaccines Is Not Associated with Risk of Autism) conferma tale conclusione in linea con le altre numerose evidenze scientifiche disponibili in materia.

Nella ricerca, condotta dai Centers for...

Pubblicato il 26-03-2014 in Primo Piano , aggiornato al 26-03-2014 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA n° 6/2014 - Malattie rare, i pazienti allo stesso tavolo dell’Istituto Superiore di Sanità con le Regioni, per la crescita del Registro Nazionale

ISS 7 Marzo 2014

Alla crescita del Registro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità contribuiranno anche i pazienti attraverso UNIAMO FIMR Onlus che coadiuveranno il Registro attraverso le competenze sviluppate in questi anni.

"Quando ho organizzato questo tavolo insieme alle Regioni per rendere più efficiente e fluido il percorso dell’acquisizione e della validazione dei dati su queste complesse patologie - afferma Domenica Taruscio, direttore del Centro Nazionale Malattie Rare dell’ISS - mi sono resa conto che questo tavolo sarebbe stato monco senza la risorsa fondamentale dei pazienti con i quali da anni collaboriamo e che sono diventati un motore trainante per l’identificazione dei tanti complessi nodi sociosanitari...

Pubblicato il 07-03-2014 in Comunicati stampa , aggiornato al 07-03-2014 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home