Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
  Responsabile: Settore Attività Editoriali
Sei in:
Rapporti ISTISAN

17/18 - Sorveglianza nazionale delle batteriemie da enterobatteri produttori di carbapenemasi. Rapporto 2013-2016. Michela Sabbatucci, Simone Iacchini, Stefania Iannazzo, Chiara Farfusola, Anna Maria Marella, Veronica Bizzotti, Fortunato D’Ancona, Patrizio Pezzotti, Annalisa Pantosti 2017, 39 p.

Sorveglianza nazionale delle batteriemie da enterobatteri produttori di carbapenemasi. Rapporto 2013-2016.
Michela Sabbatucci, Simone Iacchini, Stefania Iannazzo, Chiara Farfusola, Anna Maria Marella, Veronica Bizzotti, Fortunato D’Ancona, Patrizio Pezzotti, Annalisa Pantosti
2017, 39 p.

Per far fronte all’emergenza degli enterobatteri resistenti ai carbapenemi, antibiotici di ultima risorsa per infezioni da batteri multi-resistenti, il Ministero della Salute ha emanato ad inizio 2013 una lettera circolare chiedendo alle Aziende Sanitarie Locali e/o alle Regioni di segnalare al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità tutti i casi di batteriemie causate da Klebsiella pneumoniae o Escherichia coli resistenti ai carbapenemi e/o produttori di carbapenemasi (Carbapenemase Producing Enterobacteriaceae, CPE). In questo rapporto sono presentati i risultati della sorveglianza relativi alle notifiche di diagnosi effettuate nel periodo 1° aprile 2013-31 luglio 2016. In tale periodo sono state riportate 5331 batteriemie da CPE, con numero di segnalazioni e incidenza molto diversa nelle varie regioni. Le batteriemie hanno riguardato per il 62% soggetti di sesso maschile, con età media di 65,4 anni e mediana di 68. L’84% dei pazienti si trovava in ospedale al momento dell’insorgenza della batteriemia. Il 96,8% dei casi segnalati era causato da K. pneumoniae e solo il 3,2% da E. coli. Nella gran parte dei casi la carbapenemasi prodotta era di tipo Klebsiella pneumoniae carbapenemase (KPC). I dati dei primi 3 anni di sorveglianza indicano da una parte una progressiva aderenza delle regioni alla sorveglianza, dall’altra una probabile sottonotifica da parte di strutture sanitarie e/o regioni in alcune aree italiane.
Parole chiave: Sorveglianza; Antibiotico-resistenza; Batteriemia; Carbapenemasi; Klebsiella pneumoniae; Escherichia coli



National surveillance of bacteraemias due to carbapenemase producing Enterobacteriaceae. Report 2013-2016.
Michela Sabbatucci, Simone Iacchini, Stefania Iannazzo, Chiara Farfusola, Anna Maria Marella, Veronica Bizzotti, Fortunato D’Ancona, Patrizio Pezzotti, Annalisa Pantosti
2017, 39 p. (in Italian)

In order to contrast the emerging threat of carbapenem-resistant Enterobacteriaceae, in 2013 the Italian Ministry of Health issued a Circular letter asking the local or regional health authorities to report all bacteraemia cases due to carbapenem resistant e/o carbapenemase producing Klebsiella pneumoniae or Escherichia coli. This report summarizes the results of the surveillance related to notifications of bacteraemias occurred in the period 1st April 2013-31st July 2016. In this period 5331 bacteremia cases due to CPE (Carbapenemase Producing Enterobacteriaceae) were reported; the number of cases and incidence varied widely among the Italian regions. 62% of the bacteremia cases occurred in males, mean age was 65.4 years and median age 68 years. 84% of the cases were in hospital when bacteremia was diagnosed. The large part of cases (96.8%) was due to K. pneumoniae and only a small percentage (3.2%) was due to E. coli. The most common carbapenemase enzyme recovered was Klebsiella pneumoniae carbapenemase (KPC)-type. The data related to the first 3 years of surveillance indicate a progressive implementation of the surveillance in the different regions, although underreporting in some regions or geographic areas remains very likely.
Key words: Surveillance; Antibiotic-resistance; Bacteraemia; Carbapenemase; Klebsiella pneumoniae; Escherichia coli

Allegati

Pubblicato il 22-07-2017 in Rapporti ISTISAN , aggiornato al 06-09-2017

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]