Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
  Responsabile: Settore Attività Editoriali
Sei in:
Rapporti ISTISAN

17/28 - Attività di emovigilanza in Italia. Rapporto 2015. Giuseppe Marano, Giuseppina Facco, Vanessa Piccinini, Liviana Catalano, Simonetta Pupella, Giuliano Grazzini, Giancarlo Maria Liumbruno 2017, iii, 47p.

Attività di emovigilanza in Italia. Rapporto 2015.
Giuseppe Marano, Giuseppina Facco, Vanessa Piccinini, Liviana Catalano, Simonetta Pupella, Giuliano Grazzini, Giancarlo Maria Liumbruno
2017, iii, 47 p. (in italiano e in inglese)

Dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015 sono stati segnalati 1.917 effetti indesiderati nei riceventi emocomponenti allogenici, di cui 12 con imputabilità probabile o certa e gravità tale da richiedere procedure rianimatorie o da indurre esito letale. Analogamente al 2014, le reazioni più frequentemente segnalate sono state quelle febbrili non emolitiche (38,8%) e le manifestazioni allergiche solo con sintomi cutaneo-mucosi (28,1%); il 13% delle reazioni ha coinvolto l’apparato respiratorio. Le reazioni indesiderate alla donazione allogenica segnalate sono state 7.435, pari a 1 ogni 411 donazioni, delle quali 1.054 severe, pari 1 ogni 2.904 donazioni. Le donazioni in aferesi si associano a reazioni avverse con maggiore frequenza rispetto alle donazioni di sangue intero; prevale la reazione vaso-vagale di tipo immediato (72,8%) ma solo nel 4,3% dei casi essa è severa.
Parole chiave: Donazione; Trasfusione; Reazioni avverse; Emovigilanza



Haemovigilance in Italy. Report 2015.
Giuseppe Marano, Giuseppina Facco, Vanessa Piccinini, Liviana Catalano, Simonetta Pupella, Giuliano Grazzini, Giancarlo Maria Liumbruno
2017, iii, 47 p. (in Italian and English)

From January 1st to December 31st 2015, 1,917 adverse events were notified in recipients of allogeneic blood components, 12 of which with probable or certain imputability and a level of severity either requiring resuscitation procedures or inducing fatal consequences. As in the previous year, the most frequently notified reactions were febrile non haemolytic transfusion reactions (38.8%) and allergic manifestations with only mucosal and cutaneous symptoms (28.1%). Thirteen per cent of the notifications involved the respiratory system. In 2015, 7,435 adverse reactions to homologous donation were notified (1 every 411 donations), 1,054 of which were severe (1 every 2,904 donations). The highest frequency of reactions was related to apheresis donations compared to whole blood donations. The most frequent type of notified reaction was the immediate vasovagal reaction (72.8%), of which only 4.3% were severe.
Key words: Donation; Transfusion; Adverse reaction; Haemovigilance

Allegati

Pubblicato il 14-11-2017 in Rapporti ISTISAN , aggiornato al 17-11-2017

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]