Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Teodora Macchia
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

1allegato

Dalla stampa - Notizie del 22 Luglio 2014

 Breve rassegna delle più importanti notizie del giorno.
Allegati in file JPG

Pubblicato il 22-07-2014 in Dalla stampa , aggiornato al 22-07-2014 Leggi...

Condividi: 

Lotta alla droga, l'Unodc promuove la cooperazione internazionale (di Paolo Berretta)

 L’Afghanistan è considerato l’epicentro mondiale della produzione di oppio. L’instabilità politica, la corruzione dei governi e il proliferare della criminalità organizzata amplifica ed allarga il fenomeno in quasi tutte le nazioni del medio oriente. Ad esempio, la Repubblica islamica dell'Iran (ad occidente dell'Afghanistan) viene considerata come il principale paese di transito per l'eroina e l’oppio, come a sud-est il narcotraffico contribuisce alla destabilizzazione del Pakistan. Contestualmente ripercussioni negative si evidenziano anche in Asia sia centrale che del nord. Per questo, l’United Nations Office on Drugs and Crime ha pianificato ed attivato, già da molti mesi, articolati programmi di prevenzione e contrasto, propedeutici ad una migliore collaborazione...

Pubblicato il 19-07-2010 in News , aggiornato al 22-07-2014 Leggi...

Condividi: 

1allegato

Dalla stampa - Notizie del 21 Luglio 2014

 Breve rassegna delle più importanti notizie del giorno.
Allegati in file JPG

Pubblicato il 21-07-2014 in Dalla stampa , aggiornato al 21-07-2014 Leggi...

Condividi: 

1allegato

Dalla stampa - Notizie del 17 Luglio 2014

 Breve rassegna delle più importanti notizie del giorno.
Allegati in file PDF

Pubblicato il 17-07-2014 in Dalla stampa , aggiornato al 16-07-2014 Leggi...

Condividi: 

SALUTE: CORTE GIUSTIZIA UE, CANNABINOIDI SINTETICI NON SONO FARMACI

 (AdnKronos Salute) - Non sono medicinali i prodotti che contengono cannabinoidi sintetici e 'mimano' gli effetti della marijuana. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia dell'Unione europea, esprimendosi su un caso nato dall'arresto di due commercianti tedeschi, accusati della vendita di prodotti medicinali non sicuri. Il tutto quando i cannabinoidi sintetici non rientravano ancora nella legge tedesca sugli stupefacenti, e dunque le autorità non potevano avviare procedimenti penali. Ebbene, la Corte Ue, ricorda la Bbc online, ha risposto alla Corte Federale Tedesca che chiedeva di chiarire la classificazione di questi prodotti. Il caso ora torna ai tribunali teutonici, ma la pronuncia della Corte Ue sarà vincolante per l'Unione europea. In pratica, ricorda la Corte di...

Pubblicato il 16-07-2014 in News , aggiornato al 16-07-2014 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home