TEMA

Dipendenze

Alcol

L’alcol è uno dei principali fattori di rischio di malattia, disabilità e mortalità prematura in Italia, in Europa, nel mondo. Rappresenta la prima sostanza induttrice di dipendenza con alto impatto sociale, connotandosi come sostanza tossica, cancerogena, calorica, e spesso associata ad altre dipendenze da sostanze e da comportamenti.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) è impegnato nella ricerca, prevenzione, formazione e tutela della salute materno-infantile in materia di alcol e problematiche alcol-correlate.

L’Osservatorio nazionale alcol è Centro dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per la ricerca e la promozione della salute su alcol e problematiche alcol-correlate.

Il Telefono Verde Alcol - 800 632000, attraverso interventi di counselling telefonico, facilita l’incontro tra la domanda dei cittadini e l’offerta dei servizi sul territorio.


null National Counterpart presso l'OMS

L’Ufficio Regionale Europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS/Europa) sostiene i 53 Stati membri della Regione Europea nello sviluppo di politiche sanitarie nazionali, e nei programmi sanitari nazionali. Le attività sono volte a identificare, prevenire e superare eventuali minacce potenziali per la salute pubblica.
La metodologia del lavoro dell'OMS/Europa si basa sullo scambio reciproco di notizie attraverso la raccolta di dati da parte di partner in istituzioni nazionali ed internazionali, e lo scambio di informazioni tra i paesi sui modi più efficaci per migliorare la salute delle loro popolazioni.
Uno dei temi di sanità pubblica affrontati dall’OMS/Europa è quello dell’alcol, con lo scopo di sviluppare una politica internazionale per il controllo dell’ uso nocivo di alcol e lo sviluppo di interventi volti a ridurre i danni causati dal consumo eccessivo di alcol.
A tal fine ogni paese è chiamato a fornire i dati sui consumi, sulle abitudini al bere della popolazione, sui comportamenti a rischio e sugli aspetti legislativi nel tentativo di dare una panoramica della situazione attuale in materia di alcol degli Stati membri.
Il Ministro della Salute di ogni Stato membro sceglie un rappresentante (National Focal Point) per le politiche sull’alcol presso la OMS. L’Italia è al momento rappresentata dalla dott.ssa Simona Pichini, Primo Ricercatore del Reparto Farmacodipendenza, Tossicodipendenza e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità.