TEMA

Malattie infettive, HIV

Antibiotico-resistenza

La resistenza agli antibiotici rappresenta ormai una priorità di sanità pubblica sia per il nostro Paese che a livello globale. L'Italia, in particolare, è particolarmente colpita da questo fenomeno, che la pone ai primi posti in Europa in termini di elevata prevalenza di ceppi batterici resistenti e mortalità attribuibile all'antibiotico-resistenza.

L'Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha diversi sistemi di sorveglianza, da quello relativo alla sorveglianza nazionale dell’antibiotico-resistenza (AR-ISS) alla sorveglianza delle batteriemie da enterobatteri produttori di carbapenemasi. Ricordiamo a questo proposito come alcuni batteri gram-negativi, soprattutto Klebsiella pneumoniae, rappresentino oggigiorno una minaccia per i malati fragili ricoverati in strutture assistenziali, dai reparti ospedalieri (in particolare le unità di terapia intensiva) alle strutture residenziali per lungodegenti. Il contrasto all'antibiotico-resistenza, le cui linee sono declinate all'interno del piano nazionale messo a punto dal Ministero della Salute, è quindi prioritario anche per l'ISS.


null Terapie Integrate e Sostanze Naturali (TISNa)

All’Istituto Superiore di sanità, da più di 10 anni è stato istituito il gruppo di studio Terapie Integrate e Sostanze naturali (TISNa) grazie alla collaborazione di tre strutture (Centro nazionale per la salute globale, Dipartimento di malattie infettive, Centro nazionale per la ricerca e la valutazione pre-clinica dei farmaci).  Il gruppo raccoglie le esperienze multidisciplinari su tutti gli aspetti di uso delle sostanze naturali e delle terapie integrate, con lo scopo di individuarne i benefici e gli eventuali eventi avversi. Naturale non è sinonimo di innocuo. È necessario prestare estrema attenzione alle possibili reazioni avverse, soprattutto in gravidanza, durante l'allattamento, in età pediatrica, in età geriatrica, e non solo.
Gli obiettivi del gruppo di studio sono quelli di fare chiarezza nel campo delle sostanze naturali in termini normativi, scientifici e di consumo, che ormai attestano una nuova presa di coscienza relativa alle cure integrate e di incentivare la ricerca di nuovi approcci preventivi e terapeutici sicuri ed efficaci per migliorare la risposta al bisogno di salute.