TEMA

Tecnologie innovative per la salute e telemedicina

Applicazioni dei nanomateriali in ambito biomedico

Lo sviluppo delle nanotecnologie ha introdotto i nanomateriali (NM) nel settore dei dispositivi medici (DM).

Le caratteristiche fisico-chimiche dei NM sono molto differenti da quelle dello stesso materiale da cui derivano e, spesso, sono modulabili in funzione della loro dimensione. I dispositivi medici nanostrutturati richiedono spesso tecniche di caratterizzazione complesse.

Le applicazioni più frequenti in campo biomedico sono in ambito diagnostico e terapeutico. I nanomateriali sono impiegati anche nella nanostrutturazione di superfici per applicazioni odontoiatriche, ortopediche e antimicrobiche.

Il regolamento UE 2017/745 assegna la classe di rischio dei dispositivi medici con nanomateriali in funzione del potenziale di esposizione interna (ossia del rilascio di nanoparticelle nel corpo umano).


null Sostanze naturali

Le sostanze naturali, gruppo ampio e diversificato di sostanze di origine vegetale, microbica, animale, minerale, rappresentano un enorme potenziale serbatoio di soluzioni per la salute umana, ma solo dopo che esse siano state sottoposte al vaglio di una rigorosa ricerca scientifica e al controllo delle autorità competenti. Vengono utilizzate con molteplici destinazioni di impiego, alimentare, farmaceutico, cosmetico, come novel food, dispositivo medico. Negli ultimi anni numerosi studi di laboratorio hanno dimostrato la capacità di composti di origine naturale di migliorare gli effetti di un farmaco antitumorale o antimicrobico contribuendo a superare il fenomeno della resistenza delle cellule tumorali o di microrganismi al trattamento con farmaci o antibiotici.