TEMA

Tecnologie innovative per la salute e telemedicina

Applicazioni dei nanomateriali in ambito biomedico

Lo sviluppo delle nanotecnologie ha introdotto i nanomateriali (NM) nel settore dei dispositivi medici (DM).

Le caratteristiche fisico-chimiche dei NM sono molto differenti da quelle dello stesso materiale da cui derivano e, spesso, sono modulabili in funzione della loro dimensione. I dispositivi medici nanostrutturati richiedono spesso tecniche di caratterizzazione complesse.

Le applicazioni più frequenti in campo biomedico sono in ambito diagnostico e terapeutico. I nanomateriali sono impiegati anche nella nanostrutturazione di superfici per applicazioni odontoiatriche, ortopediche e antimicrobiche.

Il regolamento UE 2017/745 assegna la classe di rischio dei dispositivi medici con nanomateriali in funzione del potenziale di esposizione interna (ossia del rilascio di nanoparticelle nel corpo umano).


null Progetto: "Sviluppo di nanosistemi basati su sostanze di origine naturale nel trattamento delle infezioni da virus respiratori e dei processi infiammatori a esse associate"

È in corso un progetto biennale sullo sviluppo di terapie innovative per il trattamento di processi infiammatori associati a infezioni da virus respiratori. Queste infezioni, che colpiscono soggetti di tutte le classi di età, sono spesso complicate da fenomeni infiammatori, influendo negativamente sulla qualità della vita e possono essere causa di elevata morbilità e mortalità.

La comparsa di patogeni riemergenti e l’instaurarsi di fenomeni di farmacoresistenza hanno reso sempre più urgente lo sviluppo di nuove strategie terapeutiche. In quest’ottica, molta attenzione è stata rivolta all’utilizzo di prodotti naturali ad attività antiinfiammatoria e antimicrobica combinato con approcci nanotecnologici, volti a migliorarne l’efficacia terapeutica. Questo progetto si propone la messa a punto di protocolli e metodi per la sintesi, la funzionalizzazione e l’uso di nanoparticelle o di nanocarrier per realizzare sistemi in grado di veicolare la lattoferrina e/o l’N-acetil-glucosammina al fine di potenziarne l’indice terapeutico. 

1) Avviso Pubblico “Gruppi di Ricerca 2020” POR FESR Lazio 2014-2020 – Asse prioritario “Ricerca e Innovazione” - Azione 1.2.1

2) Titolo del Progetto
" SVILUPPO DI NANOSISTEMI BASATI SU SOSTANZE DI ORIGINE NATURALE NEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DA VIRUS RESPIRATORI E DEI PROCESSI INFIAMMATORI A ESSE ASSOCIATE” (identificato dal numero A0375-2020-36535)

3) Breve sintesi del progetto
L’obiettivo di questo progetto è la messa a punto di strategie terapeutiche innovative volte a limitare la replicazione virale e alleviare l'infiammazione associata a infezioni da virus respiratori. Sarà studiato l’effetto antivirale e/o antinfiammatorio di molecole naturali, quali la lattoferrina bovina e la N-acetil-glucosammina in forma bulk o nano, attraverso la sintesi sia di nanocarrier che di nanoparticelle, coinvolgendo anche imprese del Lazio. Saranno utilizzati approcci virologici, immunologici e nanotecnologici allo scopo di migliorare l’efficacia dei trattamenti.

4) Partner del progetto

Sapienza, Università  degli Studi di Roma 

5) Finanziamento regionale

€ 149.590,41