null I familiari di un bambino con SEU possono sviluppare la SEU

Nel caso di SEU dovuta ad infezione da VTEC è molto importante che anche gli altri membri della famiglia che possono essere stati a stretto contatto con il bambino (inclusi parenti o amici), eseguano un esame delle feci per la ricerca dei VTEC, soprattutto se hanno sofferto di sintomi gastroenterici anche lievi (diarrea, dolore addominale, vomito). Non è escluso, infatti, che l’infezione possa essere stata contratta anche da altri familiari quando, per esempio, la fonte di infezione sia stata un alimento. Se in famiglia altri bambini manifestano diarrea contemporaneamente o nei giorni immediatamente successivi al manifestarsi della SEU, è bene contattare ed informarne il pediatra di famiglia e il centro di nefrologia presso il quale è in cura il bambino con SEU. Negli adulti, invece, le infezioni da VTEC decorrono in modo meno grave e la SEU è da considerarsi un evento assai raro. Se si sospetta che la SEU si sia manifestata per cause genetiche è opportuno contattare il centro di nefrologia presso il quale è in cura il paziente con SEU, per eseguire le opportune indagini.


Navigazione Categorie