TEMA

Protezione dalle radiazioni

Protezione dalle radiazioni non ionizzanti

Le radiazioni non ionizzanti comprendono i campi elettromagnetici (dai campi statici alle radiofrequenze), le radiazioni ottiche (ad es. UV e laser) e gli ultrasuoni.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) svolge attività di ricerca, consulenza, controllo e formazione sulla protezione della salute umana dalle radiazioni non ionizzanti: dalla valutazione dei livelli di esposizione ambientali e occupazionali alla dosimetria personale; dallo studio sperimentale degli effetti biologici in vitro agli studi epidemiologici, per studiare e valutare gli effetti potenziali sulla salute delle persone; dalla valutazione dei rischi per la salute in contesti specifici alla definizione e analisi critica delle normative di protezione.

Linee guida e documenti Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Artificial tanning devices: Public health interventions to manage sunbeds 2017


null FAQ relative alle linee guida ICNIRP 2020 per i campi elettromagnetici a radiofrequenza

La Commissione Internazionale per la Protezione dalle Radiazioni Non-Ionizzanti (ICNIRP, International Commission on Non-Ionizing Radiation Protection) è un organismo scientifico indipendente riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che fornisce pareri e indirizzi in tema di protezione della salute dalle esposizioni alle radiazioni non ionizzanti.

L’ICNIRP pubblica linee guida che costituiscono il principale riferimento per la definizione di normative nazionali in numerosi paesi. Nel marzo 2020 ha pubblicato un aggiornamento delle sue linee guida per la protezione del pubblico e dei lavoratori dalle esposizioni ai campi elettromagnetici a radiofrequenza. Queste linee guida si applicano a molte applicazioni dei campi elettromagnetici, tra cui i sistemi per le telecomunicazioni compresa la nuova tecnologia 5G, in vista del cui impiego su larga scala sono stati effettuati degli aggiornamenti specifici per le frequenze più elevate.

Alla luce delle diffuse preoccupazioni in merito ai rischi per la salute connessi alle esposizioni ai campi elettromagnetici, recentemente focalizzatesi sul 5G, ricercatori dell’ISS, del CNR, dell’INAIL e dell’ICS Maugeri hanno ritenuto utile fornire al pubblico italiano una traduzione delle FAQ (domande poste frequentemente) che la stessa ICNIRP ha pubblicato sul suo sito web.