TEMA

Sostanze chimiche e tutela della salute

Consigli al consumatore

Moltissimi oggetti che utilizziamo nella vita quotidiana sono composti da sostanze chimiche naturali o di sintesi.

Qualora tali sostanze risultino pericolose, è necessario valutare i rischi associati all'utilizzo da parte del consumatore/utilizzatore.

La complessità della problematica non può costituire un ostacolo per il consumatore che deve poter operare le proprie scelte con consapevolezza, utilizzando gli strumenti di informazione disponibili.

L’etichetta presente sulle confezioni deve essere letta attentamente riportando la composizione e la classificazione e informando il consumatore sui pericoli, sulle modalità d’uso del prodotto.


null Come leggere l’etichetta di un prodotto cosmetico

Il prodotto cosmetico è sottoposto agli obblighi del Regolamento Europeo n. 1223/2009 e l’etichetta deve essere redatta conformemente all’articolo 19 della stessa.

  1. Gli ingredienti impiegati devono essere dichiarati sul recipiente e sulla confezione dei prodotti, secondo quanto previsto dall’inventario europeo e dalla nomenclatura comune degli ingredienti (Decisione 2006/257/CE).

I prodotti di importazione possono contenere sostanze non ritenute pericolose nei Paesi in cui sono stati fabbricati. Pertanto i controlli effettuati consentono alle Autorità competenti gli opportuni interventi.

Il sistema di allarme rapido Safety Gate consente un rapido scambio di informazioni tra gli Stati membri dell’UE/SEE, il Regno Unito e la Commissione europea sui prodotti che, ad eccezione degli alimenti, dei farmaci e dei presidi medici, possono rappresentare un grave rischio per la salute e la sicurezza dei consumatori.

Ricorda di leggere sempre attentamente l’etichetta che è la prima fonte di informazione per un uso consapevole.