TEMA

Clima, ambiente e salute

Contaminanti chimici e biologici

L’Obiettivo di sviluppo sostenibile n.3 delle Nazioni Unite “Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età” prevede entro il 2030 di ridurre di 1/3 la mortalità prematura da malattie non trasmissibili di natura ambientale, legate a contaminanti di origine naturale (tossine) o prodotti dalle attività umane (industriali, agricole, di allevamento).

Le attività dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) in questo settore si concentrano nel determinare i contaminanti per caratterizzare l’esposizione ambientale della popolazione e quella interna all’organismo (biomonitoraggio) durante le attività quotidiane.

L’ISS studia anche gli effetti sulla salute, i meccanismi di tossicità e valuta i rischi per la popolazione esposta incluse le fasce più vulnerabili per predisporre piani di prevenzione e protezione della salute.


null Il progetto europeo di biomonitoraggio “HBM4EU”

Il progetto Human Biomonitoring for Europe (EHBM4EU, Horizon 2020) nasce con lo scopo di  armonizzare a livello europeo procedure e strumenti per l’applicazione del biomonitoraggio umano (HBM), che rappresenta lo strumento più efficace per la misura dell’esposizione umana a sostanze chimiche.  

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in qualità di hub nazionale per l’Italia e coordinatore del network italiano, contribuisce al progetto sulle diverse tematiche trattate, inerenti il legame tra esposizione, dose interna e salute. Partecipa come National Hub o come partner in diversi  WP che hanno come obiettivi: fornire e, dove mancanti, generare dati di esposizione interna e legarli a dati di esposizione esterna; sviluppare nuovi metodi per associare la dose interna di sostanze chimiche a esposizione ambientale o occupazionale, e stabilire il legame causale con gli effetti sulla salute umana; fornire alle istituzioni politiche ed alla popolazione una corretta informazione sul rischio per la salute associato all'esposizione a sostanze chimiche; migliorare le conoscenze sulla valutazione del rischio associato.