TEMA

Sostanze chimiche e tutela della salute

Detergenti, disinfettanti e disinfestanti (Biocidi)

I termini detergente e disinfettante sono spesso confusi tra loro: mentre il primo ha lo scopo di rimuovere lo sporco (detergere), il secondo è formulato per diminuire drasticamente la presenza di batteri, funghi, e/o virus (disinfettare) e organismi superiori, quali insetti, roditori, etc. (disinfestante).

Questi tipi di prodotto sono anche distinti dal fatto che i disinfettanti/disinfestanti non sono di libera vendita come i detergenti, ma sono soggetti ad una procedura autorizzativa armonizzata a livello nazionale ed europeo per la messa a disposizione sul mercato, garantendo un elevato livello di tutela della salute umana e animale e dell’ambiente.


null Attività del CNSC sui PMC

Il Centro Nazionale Sostanze Chimiche, prodotti Cosmetici e protezione del Consumatore (CNSC) è responsabile del parere tecnico - scientifico che viene espresso nella valutazione dei fascicoli inerenti l’ammissibilità all'autorizzazione in commercio dei PMC e svolge un ruolo di supporto per le aziende con la redazione di pubblicazioni, attività di informazione - formazione  e organizzando convegni ad hoc.

Il Centro prende parte attiva anche nelle valutazioni di diverse istanze per i PMC, come le modifiche tecniche di autorizzazione (variazione di composizione, modifica del campo e/o delle modalità di impiego, estensione di efficacia, ecc.); ognuna di queste istanze ha una tariffa definita.
Per l’ISS tale valutazione rientra nelle attività soggette a tariffa, in conformità al suo tariffario dei servizi a pagamento, come da Disposizione Commissariale n. 44/2015 e pubblicato nella G.U. n. 82 del 09/04/2015 ed integrato con D.P. n. 5 del 30/03/2017 G.U. Serie Generale n. 88 del 14/04/2017.

Inoltre per la classificazione ed etichettatura di tali prodotti ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008 (CLP), a livello internazionale il Centro collabora con l’Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche (ECHA) nelle attività di elaborazione di report di classificazione armonizzata (CLH) per le sostante attive di questi prodotti, oggi PMC e domani prodotti biocidi, di cui l’Italia è Stato Membro relatore.

Il Centro, partecipa con propri esperti alle riunioni del gruppo tecnico di lavoro “PMC prodotti borderline” interfacciandosi con il Ministero della Salute.