TEMA

Dipendenze

Disturbi alimentari

La dipendenza da cibo è una dipendenza comportamentale caratterizzata dal consumo compulsivo di cibi, tendenzialmente ricchi di grassi e zuccheri, che vanno ad attivare il sistema di gratificazione. I conseguenti disturbi della nutrizione e dell'alimentazione, quali anoressia, bulimia nervosa, disturbo da alimentazione incontrollata (binge eating), sono un problema di sanità pubblica di crescente importanza per la loro diffusione, per l’esordio sempre più precoce e per l’eziologia multifattoriale complessa.

L’esperienza maturata dai professionisti del settore evidenzia l’importanza di prevedere per queste condizioni un intervento precoce, strutturato e multidisciplinare.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) coordina il censimento delle risorse territoriali per il trattamento dei disturbi alimentari al fine di pervenire ad una stima e caratterizzazione dell'utenza in carico ai servizi e di garantire ai cittadini affetti da tali patologie migliori livelli di accesso e appropriatezza dell’intervento.


null Numero Verde SOS Disturbi Alimentari - 800 180969

Numero Verde S.O.S. Disturbi Alimentari - 800 180969

I Disturbi del Comportamento Alimentare, in particolare Anoressia, Bulimia e Disturbo da Alimentazione Incontrollata, sono gravi patologie che nascono nella psiche e si servono del corpo per esprimere una sofferenza profonda.
Il primo numero verde nazionale dedicato ai Disturbi del Comportamento Alimentare, attivo da lunedì 7 novembre, 24 ore ogni giorno da lunedì a venerdì, è gestito direttamente dall’Usl n.2 di Perugia, e in particolare dagli operatori del Centro per i Disturbi del Comportamento Alimentare Palazzo Francisci di Todi e Centro per i Disturbi da Alimentazione Incontrollata (DAI) di Città della Pieve, ed è un servizio anonimo e gratuito.

Quattro operatori esperti (psicologi, nutrizionisti, dietisti e filosofi), tramite postazioni telefoniche informatiche predisposte a Palazzo Francisci, offriranno counseling, attività di ascolto e orientamento, informazioni sulla mappatura delle strutture sanitarie affidabili e certificate dislocate nella diverse Regioni italiane.

Il sito del Ministero, contenente una mappatura nazionale di tutte le strutture specializzate nella cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare, è invece www.disturbialimentarionline.it. L’obiettivo è quello di fornire informazioni e supporto alle persone che soffrono di tali disturbi e alle persone che stanno loro accanto, oltre che a instaurare un percorso di consapevolezza della malattia e motivazionale per intraprendere un percorso terapeutico.

A chi è rivolto:

  • Alle persone, di ambo i sessi e di qualsiasi età, che soffrono di Disturbi Alimentari
  • Alle persone che presentano un marcato disagio nei confronti del cibo e delle forme corporee, e che quindi sono a rischio di Disturbo Alimentare
  • Alle persone che hanno vissuto un Disturbo Alimentare e si sentono a rischio di ricaduta
  • A tutte le persone vicine a chi soffre di Disturbi alimentari, come ad esempio familiari, amici, insegnanti, e che necessitano di informazioni e supporto.


Il counselling telefonico
Lo scopo primario dell’attività di counselling telefonico è quello di rispondere ai bisogni informativi degli utenti che hanno contattato il servizio, facilitare il processo di riflessione promuovendo le potenzialità del consultante, mobilitare risorse interne ed esterne per attivare un cambiamento.
Attraverso un ascolto attivo sarà possibile analizzare la domanda d'aiuto portata dall’utente, fornire informazioni scientifiche sulle problematiche dei DCA, offrire sostegno psicologico e indicazioni sulle strutture sanitarie che prestano assistenza.
Il counselling telefonico è dunque un intervento strettamente personalizzato, dal momento che ogni utente è diverso dall'altro, con un proprio stile di vita, un personale modo di percepire la problematica ed un diversificato bagaglio di risorse a cui attingere.

Gli obiettivi del Numero Verde SOS Disturbi Alimentari
Il Numero Verde SOS Disturbi Alimentari ha un’attività di prevenzione a più livelli: primaria, fornendo un'informazione capillare all’utenza; secondaria, offrendo sostegno a persone che hanno o rischiano di avere problemi legati ai DCA; terziaria offrendo un solido punto di riferimento per informazioni o sostegno a chi si trova in fase di cambiamento o a chi è a rischio di ricaduta.
L’attività del Numero Verde SOS Disturbi Alimentari permetterà di elaborare i dati sull’utenza che contatta il Telefono. I dati, raccolti mantenendo l’anonimato, permetteranno di intercettare i bisogni, le domande, le indicazioni utili per effettuare campagne mirate a particolari target.
I risultati, ottenuti dall’elaborazione dei dati sull’utenza, potranno fornire utili indicazioni per programmare gli interventi di prevenzione e lotta ai DCA e valutare l’efficacia della comunicazione.
Il Servizio del Numero Verde SOS Disturbi Alimentari potrà inoltre contribuire alla sensibilizzazione ed informazione degli operatori socio-sanitari sulle tematiche collegate ai DCA e, allo stesso tempo, attraverso lo stesso si potrà informare la popolazione generale delle campagne promosse dagli operatori nelle sedi locali a target specifici (medici, insegnanti ecc. ecc.).