TEMA

Salute globale e disuguaglianze di salute

Disuguaglianze di salute e determinanti sociali

Nonostante il continuo aumento del livello medio della salute osservato negli ultimi decenni, importanti differenze in termini di speranza di vita, malattie e disabilità sono invece presenti sia all'interno dei paesi che tra di essi.

Tali differenze, se non giustificate da un punto di vista biologico, possono essere definite inique perché evitabili e riconducibili ai determinanti in grado di influire sulla salute.

Il contrasto alle disuguaglianze di salute necessita pertanto di un approccio olistico e intersettoriale che preveda la collaborazione e l’integrazione tra diversi settori delle politiche, sanitarie e non, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

In questo ambito è stata recentemente istituita in ISS una struttura di missione temporanea “Disuguaglianze di Salute”  al fine di orientare le priorità di ricerca per la riduzione delle disuguaglianze di salute e costituire un punto di collegamento con altri stakeholder nazionali e  internazionali operanti in questo ambito.

Per saperne di più visita il sito: healthequity.iss.it


null Variabilità territoriali in termini di salute

 

La conoscenza della variabilità nelle condizioni di salute della popolazione a seconda dell’area di residenza sul territorio nazionale è importante per l’individuazione di eventuali criticità e per la programmazione e la modulazione di interventi efficaci.

I profili di salute, basati sui flussi di dati sanitari correnti, elaborati dal Servizio di Statistica offrono una panoramica dettagliata della salute nel nostro Paese e permettono la comparazione dei dati per vari livelli territoriali, specificamente: nazionale, regionale e per Azienda Sanitaria Locale.

Dati: www.profilidisalute.it