TEMA

Dipendenze

Doping

La legge 376 del 14 dicembre 2000 stabilisce che il doping è un problema che riguarda sia l’etica sportiva, che la tutela della salute di chi pratica attività sportiva agonistica e amatoriale: per questo motivo le attività di contrasto al fenomeno del doping devono riguardare anche l’ambito sanitario. Emergente è la problematica della medicalizzazione dell’atleta e dell’uso di integratori contenenti sostanze vietate per doping e nocive per la salute.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) promuove lo sport libero dal doping e realizza attività di ricerca, formazione e informazione sulle tematiche doping-correlate.

Svolge, inoltre, attività di vigilanza sul laboratorio antidoping nazionale accreditato dall'Agenzia mondiale antidoping (World Anti-Doping Agency, WADA) e sulle procedure di controllo antidoping nelle manifestazioni sportive.

Il Telefono Verde Antidoping – 800 896970 fornisce, in modo anonimo e gratuito, consulenza e informazioni ai cittadini.


null Campagna di sensibilizzazione Culturista o pillolista

L’Osservatorio Fumo, Alcol e Droga (OssFAD) ha avviato una campagna di sensibilizzazione “Culturista o pillolista?” rivolta al mondo del culturismo e ai praticanti fitness a rischio doping.
Il messaggio, che suggerisce sei regole di comportamento, verrà veicolato tramite palestre, manifestazioni, eventi sportivi , siti web dedicati e riviste di settore.
Sono stati prodotti e resi disponibili materiali divulgativi tradizionali (poster, cartoline) e strumenti più consoni ad una comunicazione digitale (banner per siti web) che si aggiungono a opuscoli sull’alimentazione e l’uso di farmaci.
Tutti coloro che vogliono intraprendere iniziative di sensibilizzazione e prevenzione e sono interessati a ricevere i materiali possono richiederli direttamente all’Osservatorio compilando il modulo di richiesta allegato. Il materiale richiesto verrà inviato gratuitamente ai destinatari.