TEMA

Dipendenze

Doping

La legge 376 del 14 dicembre 2000 stabilisce che il doping è un problema che riguarda sia l’etica sportiva, che la tutela della salute di chi pratica attività sportiva agonistica e amatoriale: per questo motivo le attività di contrasto al fenomeno del doping devono riguardare anche l’ambito sanitario. Emergente è la problematica della medicalizzazione dell’atleta e dell’uso di integratori contenenti sostanze vietate per doping e nocive per la salute.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) promuove lo sport libero dal doping e realizza attività di ricerca, formazione e informazione sulle tematiche doping-correlate.

Svolge, inoltre, attività di vigilanza sul laboratorio antidoping nazionale accreditato dall'Agenzia mondiale antidoping (World Anti-Doping Agency, WADA) e sulle procedure di controllo antidoping nelle manifestazioni sportive.

Il Telefono Verde Antidoping – 800 896970 fornisce, in modo anonimo e gratuito, consulenza e informazioni ai cittadini.


null Brochure Telefono Verde Antidoping (TVAD)

È online la brochure dedicata del Telefono Verde Antidoping (TVAD), un utile strumento di comunicazione pensato per spiegare che tipo di supporto viene fornito ai cittadini dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Il Telefono Verde Antidoping (800 896970), attivo presso il Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell’ISS, è un servizio di counselling telefonico, anonimo e gratuito, attraverso il quale un’equipe di esperti e psicologi fornisce informazioni sul fenomeno del doping e le problematiche ad esso correlate sostenendo e motivando la persona verso scelte e comportamenti di vita salutari.

La brochure sul TVAD è disponibile gratuitamente sia in file PDF che in formato cartaceo, in quest’ultimo caso è possibile richiederne copia inviando una mail all'indirizzo: osservatorio.fad@iss.it