TEMA

Dipendenze

Doping

La legge 376 del 14 dicembre 2000 stabilisce che il doping è un problema che riguarda sia l’etica sportiva, che la tutela della salute di chi pratica attività sportiva agonistica e amatoriale: per questo motivo le attività di contrasto al fenomeno del doping devono riguardare anche l’ambito sanitario. Emergente è la problematica della medicalizzazione dell’atleta e dell’uso di integratori contenenti sostanze vietate per doping e nocive per la salute.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) promuove lo sport libero dal doping e realizza attività di ricerca, formazione e informazione sulle tematiche doping-correlate.

Svolge, inoltre, attività di vigilanza sul laboratorio antidoping nazionale accreditato dall'Agenzia mondiale antidoping (World Anti-Doping Agency, WADA) e sulle procedure di controllo antidoping nelle manifestazioni sportive.

Il Telefono Verde Antidoping – 800 896970 fornisce, in modo anonimo e gratuito, consulenza e informazioni ai cittadini.


null Brochure sul doping dedicata ai medici di medicina generale

“Insieme nella lotta contro il doping” è una brochure del Centro nazionale dipendenze e doping dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) dedicata ai medici di medicina generale.

La lotta al doping rappresenta una sfida globale che impegna il nostro Paese nella tutela non solo dell’etica sportiva, ma soprattutto della salute di chi pratica uno sport, anche a livello amatoriale.

I medici di medicina generale rappresentano una risorsa irrinunciabile del nostro Sistema Sanitario Nazionale perché stabilendo una relazione di fiducia con il proprio assistito, possono intervenire prontamente se questo viene percepito come uno sportivo a rischio doping o di fronte a sintomatologie riconducibili all’uso di sostanze o alla pratica di metodi vietati.