Radiation protection

TOPIC

Radiation protection

Nuclear and radiological emergency

A nuclear emergency occurs when radioactive substances are released into the environment following an accident in nuclear installations, in storage facilities for irradiated fuel or in radioactive waste deposits, in nuclear-powered ships, in satellites with nuclear systems on board or during the transport of irradiated fuel.

A radiological emergency, on the other hand, refers to events not connected to nuclear plants but which involve the diffusion of radioactive substances in the environment by incidental events such as in industries, hospitals and research laboratories or during the transport of radioactive material.

The Istituto Superiore di Sanità (ISS, the Italian National Institute of Health) carries on various activities to deal with these emergencies. It participates in the Data Processing and Evaluation Centre (Cevad), the technical evaluation structure that operates in support of the Department of Civil Protection in the event of emergencies, contributes to information about the population and operators, and finally, in European projects to improve emergency preparedness with a radiation protection approach.

Guidelines and other documents of the World Health Organization (WHO)

Health risk assessment – from the nuclear accident after the 2011 Great East Japan Earthquake and Tsunami

Communicating Risk in Public Health Emergencies – A WHO Guideline for Emergency Risk Communication (ERC) policy and practice

Iodine thyroid blocking – Guidelines for use in planning for and responding to radiological and nuclear emergencies

WHO Guidance on Research Methods for Health Emergency and Disaster Risk Management (to know more: https://extranet.who.int/kobe_centre/en/project-details/GUIDANCE_ResearchMethods_HealthEDRM)

 



OMS - Valutazione del rischio - Fukushima Daichi

Il terremoto e lo tsunami avvenuto in Giappone l'11 marzo 2011 hanno portato al rilascio di materiale radioattivo nell'ambiente da parte della centrale nucleare di Fukushima Daichi della Tokyo Electric Power Company.

Un importante rilascio di radioattività nell'ambiente è sempre fonte di preoccupazione, a causa degli effetti acuti e a lungo termine sulla salute. Qualsiasi importante rilascio incontrollato di radiazioni dovrebbe essere causa di una risposta immediata e di una valutazione scientifica dei potenziali effetti sulla salute.

Quando si verifica un evento di questo tipo, il mandato dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), come descritto nel Piano di Gestione Congiunta delle Emergenze da Radiazioni delle Organizzazioni Internazionali, è quello di valutare e rispondere ai rischi per la salute pubblica.
E' disponibile un documento redatto dall'OMS (Health risk assessment – from the nuclear accident after the 2011 Great East Japan Earthquake and Tsunami) sulla valutazione del rischio redatto a seguito dell'incidente nucleare giapponese causato da terremoto e dal conseguente maremoto del 2011.

Lo scopo principale di questa valutazione del rischio per la salute dell'incidente nucleare di Fukushima Daiichi è quello di stimare il suo potenziale impatto sulla salute pubblica in modo da poter prevedere le future esigenze sanitarie e intraprendere azioni per la salute pubblica. Questa valutazione si basa su una stima preliminare delle dosi di radiazioni, come descritto in un rapporto dell'OMS pubblicato nel maggio 2012.

Attività di divulgazione svolta nell'ambito del Centro di Collaborazione OMS Radiation and Health presso ISS


Dipartimenti/Centri/Servizi

National center for radiation protection and computational physics

Topics

Protection from radiation in nuclear and radiological emergencies Radiation protection