TEMA

Salute globale e disuguaglianze di salute

Formazione in salute globale, sanità pubblica e capacity building

La formazione nell'ambito della salute globale, della sanità pubblica e potenziamento delle capacità (capacity building) prevede una serie di interventi che includono la formazione in epidemiologia, sanità pubblica e salute globale per gli operatori, sanitari e non, impegnati in Italia e nei Paesi a basso e medio reddito; attività formative nel campo della tutela e della promozione della salute dei migranti indirizzate al personale sanitario, sociale e di sicurezza; supporto a programmi nazionali di potenziamento delle capacità in paesi a risorse limitate per gli aspetti di sorveglianza, ricerca e salute pubblica; sviluppo e rafforzamento, nel personale sanitario dei Paesi a basso e medio reddito, delle capacità di conduzione e monitoraggio di ricerche cliniche ed epidemiologiche, di analisi dei risultati ottenuti e del loro trasferimento e disseminazione.


null La Comunicazione in ambito sanitario

La comunicazione in ambito sanitario può essere definita come l'integrazione di due diverse tipologie di intervento:

  1. le campagne di informazione e di educazione sanitaria per interventi sulla popolazione generale
  2. l'intervento di counselling vis à vis e telefonico diretto ad una singola persona-utente che esprime un bisogno di informazione

Le campagne di informazione e di educazione sanitaria sono piani di comunicazione integrata diretta alla popolazione generale e/o a target specifici al fine di informare, prevenire e correggere stili di vita che possono esporre a rischio d'infezione per HIV, di AIDS e di altre Infezioni Sessualmente Trasmesse.

L’intervento di counselling vis à vis e telefonico si fonda su un approccio caratterizzato da una comunicazione consapevole e strategica superando il modello paternalistico o direttivo finalizzato alla persuasione e al convincimento. La finalità principale di un intervento di counselling è quella di attivare e riorganizzare le risorse interne ed esterne dell’individuo in modo tale da rendere la persona-utente consapevole per affrontare in modo attivo problemi e difficoltà che riguardano il proprio benessere fisico, psichico e sociale. L’applicazione delle competenze di base del counselling può rappresentare un’opportunità per gli operatori socio-sanitari al fine di attuare interventi metodologicamente strutturati, ispirati ai principi e alle strategie basate sull’ascolto empatico.”