TEMA

Salute mentale

Fragilità neurocognitiva e psichica nelle diverse fasi della vita

L’esposizione ad ambienti avversi in fase pre e post-natale può determinare la vulnerabilità individuale all'insorgenza di disabilità cognitive, anche associate a patologie psichiatriche.

Queste possono manifestarsi precocemente (dalla nascita all'adolescenza) o durante l’invecchiamento, riducendo l’aspettativa e la qualità della vita.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) studia i determinanti biologici precoci di salute e malattia con particolare riferimento a fattori di rischio sia genetici che epigenetici, ossia associati agli effetti diretti dell’ambiente sul genoma. Tali studi si avvalgono di un approccio multidisciplinare a carattere pre-clinico (modelli animali), clinico (coorti di popolazione seguite nel tempo) ed epidemiologico, anche per individuare strategie d’intervento, tra cui stili di vita salutari.


null Progetto Radar-Twin: Studio dell'impatto di stress e avanzamento dell'età sull'integrità cerebrale e sul benessere psicofisico della persona.

In collaborazione con la Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano il RNG sta conducendo un nuovo studio (Progetto Radar-Twin) che ha l’obiettivo principale di testare l’ipotesi secondo cui stress e avanzamento dell’età insieme causino modificazioni in grado di aumentare la fragilità dell’individuo e facilitare lo sviluppo del disturbo depressivo maggiore. Lo studio è rivolto a coppie di gemelli di età compresa tra i 50 e i 90 anni residenti a Milano e provincia. La partecipazione allo studio consiste in una valutazione clinica e psicopatologica, una indagine neuroradiologica e un prelievo ematico. I risultati dello studio aiuteranno a comprendere le basi genetiche e cerebrali della fragilità senile e permetteranno di diminuire la progressione dei deficit nel corso degli anni.

Lo studio è ancora in corso, chi volesse partecipare può scrivere a registro.nazionale.gemelli@iss.it