Registri e Sorveglianze

Registro nazionale Gemelli

Attività di ricerca

null La salute della donna nel periodo preconcezionale: l’acido folico

L’accesso alle cure e in generale la promozione della salute per la donna nel periodo preconcezionale sono fra i migliori esempio di prevenzione primaria.
Nel periodo pre-concezionale infatti il buono stato di salute della futura madre, il suo stile di vita, la sua alimentazione, il suo apporto di vitamine essenziali influenzano il successo del concepimento e la normalità dello sviluppo embrionale durante le prime settimane (prima ancora che la donna realizzi di essere incinta) quando si formano i vari organi e si costruiscono le basi per il benessere del futuro bambino.
Uno degli interventi che si è mostrato più efficace per la prevenzione di alcune malformazioni nel nascituro è l’assunzione di acido folico nel periodo preconcenzionale.

Per questi motivi, oltre  alla sensibilità e all'entusiasmo nell’aderire ai vari progetti di ricerca che riguardano la salute materno-infantile, è stato pensato di coinvolgere in uno studio che ha avuto come obiettivo quello di contare quante mamme, con figli iscritti al registro, abbiano assunto e quante non assunto acido folico nell’anno che ha preceduto il concepimento dei gemelli.
Nel questionario proposto, abbiamo  inoltre chiesto, nel caso lo avessero ricordato, di riportare il farmaco usato, in quale dose e per quanto tempo.
 

Per info

Sonia Brescianini, Istituto Superiore di Sanità

Viale Regina Elena, 299- 00161 Roma

Tel 06 49904152

Email registro.nazionale.gemelli@iss.it