TEMA

Dipendenze

Gioco d'azzardo

Il disturbo da gioco d'azzardo è un comportamento problematico persistente, o ricorrente, legato al gioco d’azzardo che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi, classificato dal 2013 come dipendenza comportamentale.

Per contrastare tale fenomeno nella sua complessità e multidimensionalità l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) realizza studi basati sulle evidenze scientifiche, promuove sistemi di monitoraggio, propone interventi di formazione e informazione.

Facilita, inoltre, l'incontro tra la domanda dei cittadini e l'offerta dei servizi di cura e delle risorse sul territorio dedicate  alle problematiche dovute all'indebitamento, anche attraverso interventi di counselling proposti dal Telefono Verde sui problemi legati al gioco d’azzardo - 800 558822.


null Corso FAD “Il gioco d’azzardo in Italia: dall’intrattenimento alla patologia (corso per Assistenti Sociali)” Corso FAD “Il gioco d’azzardo in Italia: dall’intrattenimento alla patologia (corso per Assistenti Sociali)”

Il fenomeno del gioco d’azzardo è in continua crescita e in questi anni sta assumendo dimensioni
sempre più rilevanti. La pratica del gioco d’azzardo può esitare in sviluppo di forme di vera e
propria dipendenza (gioco d’azzardo patologico) o comportamenti a rischio (gioco d’azzardo
problematico). Il fenomeno emergente ha suscitato molte e diversificate reazioni sia in ambito
politico che sociale e destato grande interesse anche nell’ambito sanitario per le problematiche
correlate e le conseguenze economico-finanziarie che sono state rilevate su vari gruppi famigliari
coinvolti in questo problema. Il ‘Decreto Balduzzi’ DDL 13/9/2012 n. 158 (art. 5), ha riconosciuto
l’importanza di inserire il disturbo da gioco d’azzardo tra le dipendenze trattate dai Livelli
Essenziali di Assistenza (LEA), con riferimento alle prestazioni di prevenzione, cura e
riabilitazione rivolte alle persone affette da patologia di gioco compulsivo.
Il decreto contiene altresì indicazioni destinate alle Regioni per la formazione del personale di
gioco direttamente coinvolto con il giocatore a rischio.

Scopo e obiettivi generali
Riconoscere un soggetto affetto dal disturbo da gioco d’azzardo e gestirne l’invio o la presa in
carico.

Metodologia didattica e modalità di erogazione
Il metodo didattico sarà ispirato ai principali modelli della formazione andragogica (Problem Based
Learning) e prevederà lo sviluppo delle seguenti risorse didattiche: soluzione del problema, presentazioni
dei docenti, materiali di lettura e di approfondimento, esercitazioni.

Erogazione tramite piattaforma www.eduiss.it

Iscrizioni aperte dal 10 settembre al 7 dicembre 2018
Durata di fruizione della FAD: 48 ore
Crediti ECM: non previsti
Crediti CNOAS: previsti (solo per assistenti sociali)
Contatto: per informazioni attinenti al corso: osservatorio.fad@iss.it
per le informazioni tecnico-metodologiche: formazione.fad@iss.it
Quota d’iscrizione: gratuita

Per informazioni e iscrizione, accedere al sito http://www.eduiss.it