TEMA

Alimentazione, nutrizione e sicurezza degli alimenti

Malattie a trasmissione alimentare

Le malattie a trasmissione alimentare (MTA) rappresentano un serio problema di sanità pubblica. Hanno origine dal consumo di alimenti e acqua contaminati.

Molti microrganismi responsabili di MTA sono di origine zoonotica, altri di origine ambientale e possono contaminare le superfici e strumenti usati per la lavorazione degli alimenti.

L'Istituto Superiore di Sanità (ISS) svolge attività di sorveglianza delle MTA per studiarne l’epidemiologia e individuare precocemente segnali di potenziali eventi epidemici. L'ISS ospita numerosi Laboratori di riferimento che, oltre a svolgere attività analitica, supportano l’implementazione e l’armonizzazione delle attività dei laboratori locali nonché l'integrazione tra settore umano e veterinario. L'ISS svolge, infine, attività di formazione a supporto delle attività di sorveglianza epidemiologica e di laboratorio delle MTA.


null Come si previene l'infezione da VTEC

Evitare il consumo di carne poco cotta, specialmente carne macinata (hamburger, tartare) o carpaccio, e di latte crudo non pastorizzato. Evitare in cucina la contaminazione di alimenti pronti per il consumo (come insalate, etc.) con carne cruda, per esempio usando lo stesso coltello o lo stesso tagliere. Evitare il contatto con le feci dei ruminanti e con acque e suolo da queste contaminati. Come per altre infezioni intestinali, le persone con diarrea, soprattutto bambini, vanno allontanati dalla comunità fino a risoluzione dell’episodio. Qualora si abbia un caso di infezione intestinale da VTEC in un bambino, i familiari devono osservare norme igieniche strette durante la cura del bambino stesso. Le normali operazioni di pulizia ambientale e di igiene personale (il lavaggio delle mani) sono sufficienti a evitare la diffusione dell’infezione. Lavare accuratamente le mani dopo aver visitato una fattoria o aver accarezzato animali.