UFFICIO STAMPA

News

null Medicina di genere: insediato oggi all’ISS l’Osservatorio Nazionale

Iss 8 aprile 2021 - Il genere è indispensabile nella organizzazione dei percorsi clinici. Lo ribadisce l’Osservatorio Nazionale sulla Medicina di Genere (OSMG) che si è insediato oggi presso l’Istituto Superiore di Sanità ai sensi del Comma 5 dell’art.3 della Legge 3/2018 con la funzione di monitorare l’attuazione delle azioni di promozione, applicazione e sostegno alla Medicina di Genere previste nel Piano per l’applicazione e la diffusione della Medicina di Genere.

“Oggi, per la prima volta, le Istituzioni e gli altri attori coinvolti nell’applicazione e diffusione della Medicina di Genere in Italia si sono seduti intorno ad un tavolo ed hanno iniziato un percorso che sono sicura porterà grandi progressi a tutto il Sistema Sanitario Nazionale, sia in termini di appropriatezza che di equità nelle cure” dice Alessandra Carè, direttrice del Centro di Riferimento per la Medicina di Genere dell’ISS.

“L’istituzione dell’Osservatorio è una tappa essenziale sulla strada di una governance complessiva per il coordinamento delle azioni previste dal Piano che, ai diversi livelli istituzionali, pongono il genere come tema imprescindibile dell’attività clinica, della programmazione e organizzazione dell’offerta sanitaria” ha detto Cristina Tamburini, direttrice dell’Ufficio 9 della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute.

I componenti dell’Osservatorio, appartenenti alle principali Istituzioni e Ordini Professionali in ambito sanitario, oltre che rappresentanti per le Regioni, hanno approvato il regolamento interno all’Osservatorio stesso e istituito sei Gruppi di Lavoro.

In particolare i Gruppi di Lavoro si occuperanno di:

  1. percorsi clinici;
  2. ricerca e innovazione;
  3. formazione universitaria e aggiornamento professionale del personale sanitario;
  4. comunicazione e informazione;
  5. farmacologia di genere;
  6. diseguaglianze di salute legate al genere.

Tali Gruppi, costituiti al fine di approfondire e gestire particolari tematiche ritenute prioritarie, vedranno la partecipazione di componenti dell’OSMG e ove necessario di esperti esterni.

Tale elenco potrà essere ulteriormente ampliato, sulla base di specifiche e motivate richieste o esigenze che emergano nel corso dell’attività dell’Osservatorio.