TEMA

Protezione dalle radiazioni

Protezione dalle radiazioni in ambito medico

La radioprotezione in campo medico è sviluppata attraverso l’implementazione di Programmi di Garanzia della Qualità nelle strutture del Servizio Sanitario nazionale in accordo con i requisiti della direttiva EURATOM 2013/59 per la radioprotezione del paziente.

Vengono istituiti Gruppi di Studio (GdS) coordinati dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS) e che coinvolgono esperti di tutte le Società Scientifiche dell’area radiologica (Radioterapia (RT (dalla RT convenzionale alla RT con adroni), Radiodiagnostica, Radiologia Interventistica e Medicina Nucleare) per elaborare raccomandazioni sugli aspetti critici nell'ambito delle Scienze radiologiche.

Formazione e training insieme ad audit clinici vengono condotti dall’ISS in ambito nazionale.

La partecipazione ai Progetti europei OPERRA, EJP CONCERT, MEDIRAD ai Progetti del Ministero della Salute OPRORA e ai PROGETTI BRIC INAIL insieme alla adesione alle piattaforme europee MELODI e EURAMED sono i principali risultati di questa ampia attività di AQ. 

Linee guida e documenti Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)

Medical Radiation Exposure – Bonn Call for Action 2014

Communicating radiation risks in paediatric imaging – information to support healthcare discussions about benefit and risk 2016


Dipartimenti/Centri/Servizi

Centro nazionale per la protezione dalle radiazioni e fisica computazionale

Tematica

Protezione dalle Radiazioni

Piani di trattamento in radioterapia oncologica calcolo: ottimizzazione e modellistica


La radioterapia rappresenta il trattamento di tipo loco-regionale con maggiore efficacia nella cura e nel controllo delle patologie tumorali. In radioterapia la situazione ideale è data dalla possibilità di depositare una grande quantità di energia ('dose') nel volume tumorale evitando di coinvolgere nell'irraggiamento quanto più possibile i tessuti sani circostanti.
 

Lo scopo è quello di rendere inattive le cellule oncogeniche e ridurre le loro capacità riproduttive. Maggiore è la capacità di concentrare la dose sul solo 'bersaglio tumorale' e migliore è la qualità del trattamento in termini di probabilità di cura del paziente. I piani di trattamento in radioterapia oncologica sono lo strumento attraverso il quale si cerca di realizzare questo obiettivo.
 

La pianificazione del trattamento radioterapeutico, in campo oncologico, richiede un ampio spettro di competenze che va dalle problematiche dell'identificazione del bersaglio tumorale allo sviluppo di tecniche sofisticate per l'ottimizzazione del trattamento stesso.
 

In particolare l'aspetto modellistico e di calcolo richiede l'uso di tecnologie avanzate e di strumenti che consentano di sfruttare nel modo migliore l'innovazione tecnologica prodotta dai nuovi acceleratori per applicazioni mediche. Ad esempio, la radioterapia con fasci ad intensità modulata (IMRT - Intensity Modulated Radiation Therapy) rappresenta una delle tecniche innovative di maggior interesse nell'ambito della cura di patologie tumorali con fasci esterni di radiazioni. Questo approccio necessita di strategie nuove per la pianificazione del trattamento al fine di aumentare le probabilità di successo.
 

Il Centro Nazionale per la protezione dalle radiazioni e fisica computazionale è impegnato su questo fronte attraverso un'attività di ricerca e sviluppo basata sullo studio dell'ottimizzazione fisico-matematica per i piani di cura per approcci radioterapeutici con tecnologie avanzate. L'attività formativa viene svolta attraverso l'organizzazione di corsi presso l'istituto, con la responsabilità di tesi di specializzazione e laurea e con l'attività seminariale.
 



Dipartimenti/Centri/Servizi

Centro nazionale per la protezione dalle radiazioni e fisica computazionale

Tematica

Protezione dalle Radiazioni Protezione dalle radiazioni e loro uso ottimizzato in ambito medico