TEMA

Fertilità

Tecniche di procreazione medicalmente assistita

Le tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA) comprendono sia tecniche più semplici come l’inseminazione intrauterina con l’introduzione del liquido seminale all'interno della cavità uterina, sia tecniche più complesse, dove l’incontro dei gameti si verifica all'esterno del corpo della donna e solo dopo l’inseminazione dell’ovocita e l’eventuale fecondazione, l’embrione sviluppato viene trasferito in utero.

Queste tecniche possono essere applicate in cicli a fresco se si utilizzano sia ovociti che embrioni non crioconservati, o da scongelamento.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) raccoglie i dati sui centri autorizzati all'applicazione delle tecniche di PMA sulla loro efficacia e sicurezza e outcome.


null Che cosa è la maturazione in vitro degli ovociti

La maturazione in vitro degli ovociti è una metodica emergente, in continuo sviluppo. Consiste nel recuperare dall'ovaio degli ovociti immaturi che poi vengono fatti maturare in laboratorio. Gli ovociti, una volta maturati in laboratorio, vengono fertilizzati con le normali tecniche di fecondazione in vitro. Il vantaggio della maturazione in vitro è quello di semplificare la preparazione delle procedure per la procreazione assistita e di eliminare o ridurre l'utilizzo di farmaci per la stimolazione delle ovaie. In questo modo è possibile limitare i costi e i rischi delle tecniche di fecondazione in vitro. La maturazione in vitro, inoltre, può essere utilizzata per la preservazione della fertilità in particolare in caso di tumori femminili.