UFFICIO STAMPA

News

Celiachia, oltre settemila le diagnosi nel 2020

ISS, 21 aprile 2022

Nel 2020 il numero delle nuove diagnosi di celiachia è stato di 7.729, in diminuzione rispetto a quelle formulate nel 2019 (sottostimate a causa della pandemia da Covid-19). Il dato emerge dalla Relazione annuale al Parlamento sulla celiachia 2020, pubblicata a dicembre 2021 dal Ministero della Salute.

La malattia risulta concentrata nella fascia di età tra i 18 e i 59 anni. La prevalenza più elevata si è registrata nella PA di Trento, in Valle D’Aosta e in Toscana con lo 0,49% seguite dalla Sardegna con lo 0,48%.

La prevalenza globale stimata nel nostro Paese si aggira intorno all’1%, per un numero complessivo di circa 600.000 celiaci, contro gli oltre 233.000 ad oggi diagnosticati: il 34% appartenente alla popolazione maschile (78.248) e il 66% a quella femminile (154.899).

Si tratta di una patologia autoimmune con base genetica che colpisce prevalentemente le donne e che si scatena quando il sistema immunitario deputato alla difesa comincia per errore ad aggredire il glutine.

Approfondisci su Epicentro


Sala Stampa

News