UFFICIO STAMPA

News

Stato mentale positivo e geni: al via studio Iss su 200 coppie di gemelli

Iss 16 giugno 2022

Al via in Iss un nuovo progetto per studiare una possibile correlazione tra benessere psicologico e genetica, tra stato mentale positivo e invecchiamento biologico. La ricerca, coordinata dal Registro Nazionale Gemelli (Centro di Riferimento per le scienze comportamentali e la salute mentale) in collaborazione con il Reparto “Meccanismi, Biomarcatori e Modelli” del Dipartimento di Ambiente e salute prevede l’arruolamento di 200 coppie di gemelli (circa 400 persone) maggiorenni, sia monozigoti che dizigoti, dello stesso sesso e di sesso opposto, residenti a Roma e Provincia.

Alcuni studi precedenti hanno esplorato i correlati biologici dello Stato Mentale Positivo (misurato in vari modi) focalizzandosi soprattutto sulla risposta immunitaria, mentre i fattori biologici legati all’invecchiamento, quali la dinamica dei telomeri (porzioni di DNA nelle regioni terminali dei cromosomi) e la funzionalità del DNA mitocondriale, sono stati raramente investigati. L’Iss con lo studio Substrati genetici ed ambientali della relazione tra stato mentale positivo ed invecchiamento biologico si propone di superare il vecchio metodo applicando il metodo gemellare. Con questo metodo è possibile chiarire il ruolo dei geni, dell’ambiente e delle loro reciproche interazioni nella relazione tra diverse caratteristiche, quali, nel caso del progetto, lo Stato Mentale Positivo e l’invecchiamento biologico. Ciò contribuirà alla identificazione di fattori modificabili su cui incentrare futuri interventi che abbiano un impatto favorevole sia sullo SMP che sulle dinamiche dell’invecchiamento.

Come obiettivo secondario dello studio, è prevista la raccolta e conservazione dei campioni di sangue dei soggetti partecipanti, che verranno immagazzinati nella Banca Biologica dell’Istituto Superiore di Sanità.

Per raggiungere gli obiettivi dello studio, è richiesta la partecipazione di un campione di gemelli iscritti al RNG. È importante che entrambi i gemelli di ogni coppia partecipino allo studio. In una prima fase, la partecipazione consiste nella compilazione di questionari somministrati per via postale, relativi alle caratteristiche anagrafiche e socio-demografiche, gli stili di vita e lo SMP dei partecipanti. Successivamente, coloro che avranno espresso parere favorevole, saranno invitati, previo appuntamento, a sottoporsi ad ulteriori valutazioni presso il Laboratorio di riferimento esterno all’ISS.

Il Registro Nazionale Gemelli offrirà un check-up gratuito, eseguito presso un Poliambulatorio comprendente una serie di analisi di routine (emocromo completo, glicemia, creatininemia, protidogramma, proteine totale, GOT, GPT, colesterolo, trigliceridi, esame urine), i cui risultati verranno inviati per posta elettronica. A richiesta, i partecipanti potranno anche ricevere una consulenza telefonica sui risultati delle analisi da parte di personale medico specializzato. In ogni caso, il Laboratorio di riferimento segnalerà ai partecipanti eventuali situazioni di rilevanza clinica, meritevoli di approfondimenti. Nel lungo periodo, i risultati del progetto costituiranno un beneficio per tutti i cittadini poiché potranno contribuire all’avanzamento delle conoscenze sulla relazione tra salute mentale e salute fisica, favorendo interventi di promozione della salute intesa in senso globale come complesso intreccio di processi psicologici e biologici.

 


Sala Stampa

News