TEMA

Tecnologie innovative per la salute e telemedicina

Progettazione di servizi in telemedicina

La possibilità di realizzare servizi socio-sanitari in telemedicina  in grado di erogare prestazioni sanitarie ai cittadini, è una realtà.

Le Aziende sanitarie locali e ospedaliere, le amministrazioni regionali e locali, ma anche organizzazioni e enti, possono ricorrere alle attività di supporto e consulenza dell’Istituto superiore di Sanità (ISS) per la progettazione e realizzazione di nuovi servizi in telemedicina, oppure per l’aggiornamento dei servizi esistenti, secondo modelli scientificamente accreditati.

In questo modo l’ISS, oltre a sostenere concretamente lo sviluppo di reali servizi, contribuisce alla definizione e all'aggiornamento continuo della conoscenza a sostegno delle azioni di governance di sistema. 


null Progetto T.ASSIS.T.O. - Telemedicina per Assistenza Territoriale e Ospedaliera

Il progetto prende il via con l’individuazione di due presidi ospedalieri che faranno da “apripista” e avrà una durata di 18 mesi, eventualmente prolungabili in base alle esigenze locali.

Saranno attivati in prima istanza quei servizi più rilevanti per la popolazione:

  • teleconsulto diagnostico specialistico: richiesta in tempo reale, o differito secondo i casi, di un consulto diagnostico specialistico a distanza
  • telerefertazione di esami strumentali: individuazione di esami strumentali eseguiti nei presidi periferici che necessitano di esperienze specifiche per l’ interpretazione diagnostica
  • televisita: svolgere in equipe multidisciplinare la visita medica utilizzando le metodiche di telepresenza
  • telemonitoraggio del trattamento: particolari trattamenti condotti e sorvegliati da esperti specialisti potranno essere eseguiti in Telemedicina anche nei presidi periferici

Lo scopo dell'accordo di collaborazione consiste nel mettere a punto un modello che faccia da apripista per altre Aziende Sanitarie, che sia a servizio dell’ottimizzazione dei precorsi diagnostici e terapeutici in modo da utilizzare le risorse offerte delle nuove tecnologie per garantire la condivisione di informazioni, la possibilità di ottenere le migliori competenze multiple. Un altro obiettivo è mettere a punto una banca dati che costituisca la memoria del percorso di ogni singolo paziente alleggerendolo anche dal peso di dover presentare certificati e resoconti dello stato di salute. Si tratta di creare una rete per lavorare con dati esatti e aggiornati per evitare di ripetere esami e avere gli elementi per diagnosi e terapie più precise con minore spreco economico ma soprattutto maggiori risultati di salute.