PUBBLICAZIONI

Home

Pubblicazioni

L’Istituto Superiore di Sanità pubblica:

Rapporti ISS COVID-19

I Rapporti COVID-19 sono indirizzati al personale sanitario per affrontare i diversi aspetti della pandemia. Forniscono indicazioni essenziali e urgenti per la gestione dell’emergenza e sono soggetti ad aggiornamenti. Sono prodotti dai Gruppi di lavoro COVID ISS composti da ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, che possono anche operare in collaborazione con altre istituzioni.

COVID Contents

Bollettino di aggiornamento bibliografico sui  i diversi aspetti della pandemia, indirizzato agli operatori sanitari. Contiene brevi recensioni di articoli scientifici internazionali che aiutano a descrivere la complessità dell'epidemia COVID-19. In questo periodo della pandemia, la maggior parte degli editori ha  garantito l’accesso aperto agli articoli, permettendo di risalire direttamente alla fonte e di approfondire gli argomenti di interesse.

Annali dell’Istituto Superiore di Sanità

Rivista scientifica trimestrale, in lingua inglese, che pubblica nei diversi ambiti della sanità pubblica. È peer-reviewed con Impact factor 2,172 (2018) ed è indicizzata dalle maggiori basi di dati bibliografiche del settore.
Per pubblicare sugli Annali, occorre registrarsi sul sito https://www.annali-iss.eu/.

Notiziario dell’Istituto Superiore di Sanità

Mensile dedicato all'informazione corrente sulle attività istituzionali: sviluppi di ricerche e studi, resoconti di convegni, servizi offerti dall'Istituto. La pubblicazione è riservata al personale dell’ISS, anche in collaborazione con ricercatori esterni.

Rapporti ISTISAN

Pubblicano studi, ricerche e protocolli tecnici rilevanti in ambito nazionale e/o internazionale, resoconti, attività svolte dall'Istituto, atti di congressi, norme tecniche. La pubblicazione è riservata al personale dell’ISS, anche in collaborazione con ricercatori esterni.

ISTISAN Congressi

Pubblicano riassunti di comunicazioni e poster presentati a eventi organizzati dall'Istituto. La pubblicazione è riservata al personale dell'ISS, anche in collaborazione con ricercatori esterni.

Strumenti di riferimento

Pubblicano informazioni e dati di rapida consultazione inerenti alle attività dell’Istituto: cataloghi, bibliografie, elenchi di indirizzi, repertori, ecc.

Dispense per la scuola

Contengono spunti utili agli insegnanti per sviluppare itinerari didattici a scuola su temi scientifici specifici, di interesse per i giovani, nell'ambito delle attività di ricerca dell’Istituto.

I beni storico-scientifici dell’Istituto Superiore di Sanità

Contengono testimonianze, documenti d’archivio e fotografie per preservare la storia dell’Istituto in settori particolarmente significativi, quali chimica terapeutica, microanalisi elementare organica, microscopia elettronica, malariologia e fisica.

Opuscoli e altre pubblicazioni

Contengono informazioni di interesse generale sull'Istituto e argomenti di sanità pubblica. Tutte le pubblicazioni sono disponibili online in full-text.

Copyright: Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.


null Rapporto ISS COVID-19 n. 29/2020 - Indicazioni ad interim su malattia di Kawasaki e sindrome infiammatoria acuta multisistemica in età pediatrica e adolescenziale nell’attuale scenario emergenziale da infezione da SARS-CoV-2. Versione 21 maggio 2020

Indicazioni ad interim su malattia di Kawasaki e sindrome infiammatoria acuta multisistemica in età pediatrica e adolescenziale nell’attuale scenario emergenziale da infezione da SARS-CoV-2. Versione 21 maggio 2020.
Gruppo di lavoro ISS Malattie Rare COVID-19
2020, 14 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 29/2020

Le evidenze scientifiche disponibili ad oggi indicano che l’infezione da SARS-CoV-2 si manifesta nei pazienti pediatrici con un andamento clinico con una letalità molto bassa (0,06% nella fascia di età 0-15 anni). Tuttavia, recenti pubblicazioni europee e statunitensi descrivono una sindrome infiammatoria acuta multisistemica in età pediatrica e adoloscenziale, associata a positività per il SARS-CoV-2 o presenza di anticorpi anti SARS-CoV-2, il cui preciso inquadramento nosologico è attualmente in corso. Questa sindrome sembrerebbe condividere alcune caratteristiche cliniche, un’aberrante risposta infiammatoria, alcune opzioni terapeutiche (immunoglobuline, steroidi, farmaci anticitochinici) con la MK. Da questa però si distinguerebbe per altre peculiarità, rappresentate da maggiore età dei soggetti colpiti, interessamento multisistemico grave, prevalente interessamento miocardico e/o gastrointestinale. Il documento evidenzia che, al momento, pur in assenza di una definizione di caso condivisa a livello europeo, sia plausibile una correlazione fra infezione da SARS-CoV-2 e insorgenza della sindrome, pur in presenza di evidenze limitate del nesso di causalità. Sottolinea inoltre l’assenza di forti evidenze epidemiologiche di un incremento dell’incidenza della MK, l’assenza di aumentato rischio di recidiva della malattia, l’assenza di aumentata suscettibilità all’infezione da SARS-CoV-2 in pazienti con pregressa MK durante la pandemia COVID-19.

Interim guidance on Kawasaki disease and acute multisystem inflammatory syndrome in children and adolescents in the current emergency scenario from SARS-CoV-2 infection. Version of May 21, 2020.
ISS COVID-19 Rare Diseases Working Group
2020, 14 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 29/2020 (in Italian)

The available scientific evidence indicates that SARS-CoV-2 infection occurs in pediatric patients with a clinical course with very low lethality (0.06% in the age group 0-15 years). However, recent European and US publications describe an acute multisystem inflammatory syndrome in children and adolescents, associated with positivity for SARS-CoV-2 or the presence of antibodies antiSARS-CoV-2, the precise classification of which is currently in process. This syndrome would seem to share some clinical features, an aberrant inflammatory response, some therapeutic options (immunoglobulins, steroids, anti-cytokine drugs) with KD. The syndrome, however, would be distinguished from KD by other peculiarities, represented by the age of the affected subjects, severe multisystemic involvement, prevalent myocardial and / or gastrointestinal involvement. The document highlights that, at the moment, even in the absence of a European shared case definition, a correlation between SARS-CoV-2 infection and the onset of the syndrome is plausible, even in the presence of limited evidence of the causal link. It also underlines the absence of strong epidemiological evidence of an increased incidence of KD, the absence of increased risk of disease recurrence, the absence of increased susceptibility to SARS-CoV-2 infection in patients with previous MK during the COVID-19 pandemic.

Pubblicato il 22/05/2020