PUBBLICAZIONI

Rapporti ISS COVID-19

Rapporti ISS COVID-19

I Rapporti COVID-19 sono indirizzati al personale sanitario per affrontare i diversi aspetti della pandemia. Forniscono indicazioni essenziali e urgenti per la gestione dell’emergenza e sono soggetti ad aggiornamenti. Sono prodotti dai Gruppi di lavoro COVID ISS composti da ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, che possono anche operare in collaborazione con altre istituzioni.


null Rapporto ISS COVID-19 n. 53/2020 - Guida per la ricerca e gestione dei contatti (contact tracing) dei casi di COVID-19. Versione del 25 giugno 2020

Guida per la ricerca e gestione dei contatti (contact tracing) dei casi di COVID-19. Versione del 25 giugno 2020.
Antonietta Filia, Alberto Mateo Urdiales, Maria Cristina Rota
2020, ii, 41 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 53/2020

La ricerca e gestione dei contatti (contact tracing) è una componente chiave delle strategie di prevenzione e controllo del COVID-19. L’obiettivo è identificare rapidamente i casi secondari e prevenire l’ulteriore trasmissione dell’infezione. Si svolge attraverso 3 fasi: 1) identificazione delle persone esposte all’infezione SARS-CoV-2; 2) colloquio con i contatti, per valutare i sintomi e il rischio, e fornire istruzioni sui comportamenti da tenere; 3) monitoraggio per 14 giorni dopo l’ultima esposizione, per verificare l’eventuale insorgenza di sintomi e identificare rapidamente i casi secondari, isolarli e trattarli. Il presente documento illustra le fasi chiave del contact tracing e ha lo scopo di fornire uno strumento per la sanità pubblica che permetta di rendere omogeno l’approccio a questa attività sul territorio nazionale.

Guide to contact tracing for COVID-19. Version of June 25, 2020.
Antonietta Filia, Alberto Mateo Urdiales, Maria Cristina Rota
2020, ii, 41 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 53/2020 (in Italian)

Contact tracing is a key component of COVID-19 prevention and control strategies. The aim of contact tracing is to rapidly identify secondary cases and prevent further transmission of infection. Contact tracers need to: 1) immediately identify contacts of COVID-19 cases; 2) interview contacts, to inform them of their exposure, assess their symptoms and risk, and provide instructions for preventing transmission of infection; 3) monitor contacts for 14 days after their last exposure to rapidly identify secondary cases. This guidance document describes the basics of COVID-19 and the key phases of contact tracing in Italy.

Pubblicato il 26/06/2020