TEMA

Salute mentale

Salute mentale

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stabilisce il ruolo essenziale della salute mentale per la realizzazione sociale dell’individuo e del suo stato di salute complessivo. Evidenze indicano che i disturbi mentali, già oggi una delle principali fonti di sofferenza e disabilità nel mondo, sono in progressivo aumento.

Per la loro complessa eziopatogenesi che coinvolge oltre a quello nervoso altri sistemi fisiologici e la loro cronicità, i disturbi mentali richiedono un approccio multidisciplinare che affianchi alla ricerca clinica l’indagine sui fattori biologici e psicosociali che concorrono alla vulnerabilità e alla capacità di un individuo di far fronte (resilienza) a tali patologie. A tal fine l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) promuove la ricerca e la sua applicazione con particolare attenzione alle fasi di particolare criticità come quelle perinatale, l’infanzia, l’adolescenza e la senescenza. Le condizioni e le malattie studiate includono i disturbi del neurosviluppo, la depressione, le sindromi ansiose, i disturbi ossessivo-compulsivi, emozionali, cognitivi, mnemonici e psicosomatici, anche correlati allo stress.

L’approccio dell’ISS è interdisciplinare e coinvolge psichiatria, neuroscienze, epidemiologia, psicologia clinica, etologia, psicobiologia, psicofarmacologia e genetica. Vengono studiate le interazioni tra fattori biologici, comportamentali, sociali e ambientali sia nella genesi, sia nella protezione dei disturbi mentali avvalendosi di modelli sperimentali, studi clinici, coorti di nascita, popolazioni seguite nel tempo (per identificare i fattori di rischio di sviluppare un disturbo mentale) e gemelli. Vengono sviluppate e validate terapie innovative con particolare riferimento agli approcci psicoterapeutici e riabilitativi e alla loro integrazione con il trattamento farmacologico. Vengono attuati interventi di promozione della salute mentale nella scuola e nei luoghi di lavoro e studi sui servizi per migliorare l'accesso e la qualità delle cure.


null Promozione della salute mentale nelle scuole

Sono ormai molte le evidenze sull’efficacia di programmi di promozione della salute mentale come modalità di intervento per prevenire comportamenti a rischio e disadattativi agendo, anziché specificamente e direttamente su questi comportamenti, sui fattori comuni a essi sottostanti.
Le evidenze mostrano che i programmi più efficaci sono quelli condotti nell’ambito di attività scolastiche curriculari finalizzate alla promozione delle capacità di autoregolazione e autoefficacia, fronteggiamento e risoluzione dei problemi, abilità sociali ed empatia.
Per rispondere all’esigenza, ormai matura, di promuovere la salute mentale, anche come base su cui innestare interventi di educazione alla salute specifici e per venire incontro alle specificità della situazione italiana, l'Istituto Superiore di Sanità ha ottenuto un finanziamento dal Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo delle Malattie (CCM) del Ministero della Salute per la realizzazione e la prima applicazione di un intervento di promozione della salute mentale nelle scuole di istruzione secondaria, nell’ambito del Progetto 'Messa a punto di un intervento di promozione della salute mentale nelle scuole, con particolare attenzione alla prevenzione primaria della depressione'.

Il programma è basato su un manuale per studenti, che si fonda sulle componenti della cosiddetta Formazione sociale ed emotiva delle Life Skills dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e anche della cosiddetta “intelligenza emotiva”. Vengono suggerite esercitazioni a due, a tre e in piccolo gruppo, composto da 18 capitoli, più le appendici, una raccolta di moduli per le esercitazioni e una selezione di strumenti autocompilati utili per valutare l’efficacia nella pratica del programma, per un numero di sessioni da 18 a 27 di 60-90 minuti ciascuna (allegato Manuale scuola). Una seconda versione aggiornata è stata pubblicata come edizione 'Dispense per la scuola' dell'Istituto Superiore di Sanità. (allegato Dispensa scuola)

E’ stata valutata anche l’efficacia del programma, il primo programma d’intervento nelle scuole italiane basato su un manuale strutturato durante l’orario scolastico. I risultati hanno evidenziato un miglioramento significativo dell’autoefficacia sulla regolazione emotiva, sul benessere psicologico in generale e sulla soddisfazione di vita degli studenti che hanno svolto il programma rispetto ad un gruppo di controllo che non l'ha svolto.


- Gigantesco A, Del Re D, Cascavilla I, Palumbo G, De Mei B, Cattaneo C, Giovannelli I, Bella I. A Universal Mental Health Promotion Programme for Young People in Italy . BioMed Research International 2015:345926. doi: 10.1155/2015/345926. Epub 2015 Aug 25.

- Gigantesco A, Del Re D, Cascavilla I. A student manual for promoting mental health among high school students. Ann Ist Sup Sanita 2013;49(1):86-91.

- Gigantesco A, Carbonari P, Appelgren EC, Del Re D, Cascavilla I. La promozione della salute mentale, del benessere psicologico e dell'intelligenza emotiva nelle scuola secondaria. Notiziario dell'Istituto Superiore di Sanità 2010;23(5):7-10.

- Giovannelli I, Cattaneo C, De Mei B, Gigantesco A, Del Re D, Palumbo G, Donà E, Giambalvo F, Sangineto F, Cascavilla I, Occhiodoro V, Lana S, Gruppo di lavoro per lo studio di efficacia 2010/2011. Definizione di obiettivi e soluzioni di problemi per la promozione della salute mentale nelle scuole: uno studio di efficacia. In: Appelgren EC, Luzi P, ed. Convegno La salute degli italiani nei dati del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS). Istituto Superiore di Sanità. Roma, 16-17 giugno 2011. Atti. Roma: Istituto Superiore di Sanità; 2012. (Rapporti ISTISAN 12/05). p.166-168.

- Mirabella F, Del Re D, Gigantesco A. Strumenti di promozione della salute mentale e di potenziamento della resilienza: presentazione di un programma per l’applicazione in ambito scolastico. Rivista Sperimentale di Freniatria, Franco Angeli, vol.CXXXIV, 1, 2010;124-33.

- Mirabella F, Del Re D, Palumbo G, Cascavilla I, Gigantesco A. Manuale per la promozione della salute mentale, del benessere psicologico e dell’intelligenza emotiva nella scuola: valutazioni di gradimento e di utilità. Giorn Ital Psicopat 2010;16:362-369.

- Veltro F, Ialenti V, Morales Garcia MA, Bonanni E, Iannone C, D'Innocenzo M, Gigantesco A. Promoting Mental Health in Italian Middle and High School: A Pilot Study. Biomed Res Int 2017;2017:2546862. doi: 10.1155/2017/2546862.

 

- Veltro F, Ialenti V, Morales Garcia MA, Gigantesco A. Emotional Intelligence Index: a tool for the routine assessment of mental health promotion programs in schools. Riv Psichiatr. 2016 Sep-Oct;51(5):197-205. doi: 10.1708/2476.25890. Italian.

 

- Veltro F, Ialenti V, Morales Garcia MA, Iannone C, Bonanni E, Gigantesco A. Evaluation of the impact of the new version of a handbook to promote psychological wellbeing and emotional intelligence in the schools (students aged 12-15). Riv Psichiatr. 2015 Mar-Apr;50(2):71-9. doi: 10.1708/1872.20452. Italian.




Per info
Antonella Gigantesco, Istituto Superiore di Sanità, Centro di Riferimento per le Scienze Comportamentali e la Salute Mentale

antonella.gigantesco@iss.it