Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
Scegli la lingua - Choose Your Language
Responsabile:  Pozio Edoardo

 

Che cos’è la trichinellosi: la trichinellosi è una zoonosi a diffusione mondiale. L’uomo acquisisce l’infezione attraverso il consumo di carne infetta cruda o poco cotta di animali selvatici sia carnivori che onnivori (mammiferi, uccelli e rettili), suini, cavalli ed altri animali domestici, infestati con larve di vermi nematodi del genere Trichinella.(Figura 1) Per maggiori informazioni visita il sito web dell’ International Commission on Trichinellosis

Storia del Centro Internazionale di riferimento per Trichinella (ITRC): L’ITRC rappresenta un importante risorsa internazionale utile per il controllo di questa malattia. L’ITRC è il laboratorio ufficiale di riferimento sia della Commissione Internazionale per la trichinellosi (dal 1988) che per l’Organizzazione Mondiale per la Salute Animale (dal 1992). L’ITRC nasce come centro di raccolta di ceppi di Trichinella e come fonte di materiale ed informazione per la ricerca internazionale; da questo punto di vista il centro si è rivelato un notevole successo.

L’ITRC oggi: fino ad oggi sono stati esaminati ed identificati a livello di specie e/o genotipo 1800 isolati di origine umana ed animale provenienti da tutto il mondo. Più di 80 isolati sono attualmente mantenuti in vivo. I dati raccolti sono stati molto utili per la revisione del quadro tassonomico del genere Trichinella, per le conoscenze epidemiologiche e per quelle cliniche.

Gli utilizzatori dell’ITRC: più di 200 ricercatori di 45 paesi si sono rivolti all’ITRC per identificare isolati, ricevere ceppi di riferimento, antigeni, DNA, sonde specifiche, informazioni epidemiologiche e sieri provenienti da persone o animali infetti.

Sistematica e distribuzione di Trichinella: due cladi principali sono attualmente identificate nel genere Trichinella; una che comprende otto specie e tre genotipi che inducono la formazione di una capsula nel tessuto muscolare dell’ospite e una seconda clade che comprende tre specie, che non inducono la formazione di questa capsula. I nematode del genere Trichinella sono praticamente distribuiti in tutto il mondo negli animali domestici e/o selvatici, con l’eccezione del continente Antartico. Per maggiori informazioni

Distribuzione mondiale delle infezioni da Trichinella: consulta il Database epidemiologico per conoscere se l’infezione da Trichinella è presente nell’uomo e negli animali domestici e selvatici di un paese. L’informazione si basa sulle pubblicazioni passate e recenti comparse su giornali scientifici, libri, presentate a congressi, su siti web, ecc. La mancanza di informazioni per un paese (riportata con un “no” nel database) non significa che questi parassiti, agenti di zoonosi, non siano presenti, ma significa per lo più solo la mancanza di informazione.

       
 
Laboratorio di riferimento:
Genoma di Trichinella:
 
 
Laboratorio di riferimento:
 
 

[M]appa del Sito

ISS Home Home Usa la scorciatoia M per andare alla Mappa del sito Scegli il CSS che preferisci: questo ha caratteri medi Scegli il CSS che preferisci: questo ha CARATTERI GRANDI Sottoscrivi l'RSS di questo sito per essere informato sugli aggiornamenti Ascolta o abbonati al Podcast per avere sempre l'ISS in tasca Versione stampabile di questa pagina Questo sito è scritto in XHTML 1.0 Strict ed è validato W3C Questo usa i CSS secondo le specifiche W3C Questo sito segue le linee guida di Accessibilità WAI del W3C di livello A Accessibilità Archivio