TEMA

Clima, ambiente e salute

Siti contaminati e rifiuti

I siti contaminati e i rifiuti sono una delle 7 priorità identificate dai Ministri della Salute e dell’Ambiente dei 53 Paesi della Regione europea dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Le attività di prevenzione e promozione della salute condotte dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS) nelle aree contaminate da attività produttive e industriali, o dallo smaltimento illegale di rifiuti pericolosi, sono condotte con approcci multidisciplinari, con attenzione all'infanzia e ai temi delle disuguaglianze.

Viene inoltre studiata la gestione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi e valutati i rischi per la salute umana associati alla contaminazione dei suoli da sorgenti naturali e antropiche in diversi contesti (urbano, industriale, agricolo).


null E’ necessario garantire un sistema permanente nazionale di sorveglianza epidemiologica delle popolazioni che vivono nei siti contaminati attraverso lo studio SENTIERI.

Lo studio SENTIERI, sviluppato dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS), grazie al sostegno del Ministero della Salute, svolge da molti anni un'attività permanente di sorveglianza epidemiologica delle popolazioni che vivono presso i siti contaminati di interesse per le bonifiche, con attenzione all'infanzia e ai temi delle disuguaglianze. 

Le principali caratteristiche di SENTIERI sono l'identificazione a priori delle patologie associate alle esposizioni derivanti dalle sorgenti di contaminazione dei siti studiati e l’approccio multi-esito, che analizza esiti sanitari multipli (mortalità, ricoveri ospedalieri, incidenza neoplastica e malformazioni) in diverse classi di età e nei due generi. I siti oggi studiati sono 45 ed includono molte aree con contaminazioni associate ad attività industriali. 

SENTIERI, osservando nel tempo l'evoluzione del profilo di salute delle popolazioni, permette una valutazione delle azioni preventive di risanamento ambientale, ed è in grado di offrire indicazioni di sanità pubblica e approfondimento scientifico in situazioni specifiche. 

Fra il 2010 e il 2019 sono stati pubblicati cinque Rapporti del Progetto SENTIERI.