TEMA

Dipendenze

Tabacco e sigarette elettroniche

Il consumo di tabacco è uno dei maggiori fattori di rischio nello sviluppo di malattie neoplastiche, cardiovascolari e respiratorie. Il tabagismo, malattia cronica recidivante, rappresenta uno dei più grandi problemi di sanità pubblica a livello mondiale. Fenomeno emergente è l'assunzione di nicotina attraverso prodotti del tabacco di nuova generazione e sigaretta elettronica, particolarmente importante nella popolazione giovanile per le caratteristiche di alta additività della nicotina.

Per prevenire e contrastare l'iniziazione ed incentivare la disassuefazione l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) realizza studi e ricerche basate sulle evidenze scientifiche, produce e diffonde linee guida e raccomandazioni, promuove sistemi di sorveglianza, propone formazione per operatori socio-sanitari, facilita l’incontro della domanda dei cittadini e l'offerta di servizi sul territorio, anche attraverso gli interventi di counselling proposti dal Telefono Verde contro il Fumo – 800 554088.

L’ISS fornisce supporto tecnico scientifico relativamente alle caratteristiche dei prodotti del tabacco di nuova generazione,  al controllo sulle sigarette elettroniche per ciò che riguarda le sostanze pericolose e sui liquidi contaminati.


null Progetto “Messaggi di fumo”

Come i ragazzi valutano gli spot contro la diffusione del tabacco

Ogni anno, in Europa il fumo uccide circa 700.000 persone. Questo dato rende il consumo di tabacco il principale rischio evitabile per la salute. L’età media alla quale si accende la prima sigaretta è 17,9 anni, e sono molti i giovanissimi che iniziano a fumare anche prima dei 13 anni.

Il nostro sistema normativo è considerato un buon deterrente per contrastare il tabagismo, ma senza un’opportuna informazione si rischia di non cogliere appieno tutti gli sforzi fatti per tutelare la salute, soprattutto dei ragazzi.

Un team di ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha selezionato 10 spot divulgativi nazionali ed europei contro il fumo, prodotti negli ultimi anni (estrapolati da una vasta raccolta di cortometraggi e pubblicità), che si presentano disomogenei per linguistica, semiotica, semantica, tecniche di sceneggiatura audiovisiva e accompagnamento sonoro.

Attraverso questa indagine l’ISS ha voluto analizzare il gradimento e la comprensione della comunicazione istituzionale in tema di prevenzione e promozione di comportamenti consapevoli sul fumo fra i giovani.

Link ai video: https://www.youtube.com/playlist?list=PLww2hTVZvN4yCA1TYSlh3FSsAzjkJ-jcL

Maggiori informazioni:

Consulta anche la pagina dedicata al XX Convegno Nazionale Tabagismo e Servizio Sanitario Nazionale 

Per avere dettagli sul progetto potete scrivere a Paolo Berretta (paolo.berretta@iss.it) e Adele Minutillo (adele.minutillo@iss.it).