Infezioni da SARS-CoV-2, ricoveri e decessi associati a COVID-19 direttamente evitati dalla vaccinazione. Italia 27/12/2020 – 31/01/2022. Nota tecnica. C. Sacco, A. Mateo-Urdiales, M.C. Rota, M. Fabiani, D. Petrone, S. Boros, M. Bressi, M.F. Vescio, A. Siddu, S. Battilomo, M. Del Manso, A.T. Palamara, G. Rezza, S. Brusaferro, A. Bella, F. Riccardo, P. Pezzotti


Istituto Superiore di Sanità
Infezioni da SARS-CoV-2, ricoveri e decessi associati a COVID-19 direttamente evitati dalla vaccinazione. Italia 27/12/2020 – 31/01/2022. Nota tecnica.
Chiara Sacco, Alberto Mateo-Urdiales, Maria Cristina Rota, Massimo Fabiani, Daniele Petrone, Stefano Boros, Marco Bressi, Maria Fenicia Vescio, Andrea Siddu, Serena Battilomo, Martina Del Manso, Anna Teresa Palamara, Giovanni Rezza, Silvio Brusaferro, Antonino Bella, Flavia Riccardo, Patrizio Pezzotti
ii, 41 p.

Il presente rapporto si propone di stimare il numero di infezioni sintomatiche o asintomatiche, ricoveri in qualsiasi reparto o in terapia intensiva e decessi associati a SARS-CoV-2, direttamente evitati nel periodo gennaio 2021 – gennaio 2022, grazie alla vaccinazione anti-COVID-19. Il numero di eventi settimanali evitati è stato stimato sulla base di tre parametri: il numero di eventi osservato, l’efficacia vaccinale stimata e la copertura vaccinale. Le analisi sono stratificate per fascia di età (<60, 60-69, 70-79, 80+) e per Regione/Provincia Autonoma di diagnosi. Complessivamente, durante il periodo analizzato, sono stati evitati circa 8 milioni di infezioni, oltre 500.000 ricoveri, oltre 55.000 ricoveri in terapia intensiva e circa 150.000 decessi. La distribuzione degli eventi evitati non è stata omogenea durante il periodo studiato. Nella prima metà del 2021, a causa della bassa copertura vaccinale, il numero di eventi evitati è stato limitato, mentre nella seconda metà del 2021 e nel mese di gennaio 2022 si stima che la vaccinazione abbia evitato più della metà degli eventi attesi. La vaccinazione anti-COVID-19 ha permesso di ridurre significativamente l’impatto della pandemia in termini di morbilità e mortalità, permettendo un importante allentamento delle misure restrittive dalla primavera/estate del 2021.


Istituto Superiore di Sanità
SARS-CoV-2 infections, hospitalizations and deaths associated with COVID-19 directly avoided by vaccination. Italy 27/12/2020 – 31/01/2022. Technical Note.
Chiara Sacco, Alberto Mateo-Urdiales, Maria Cristina Rota, Massimo Fabiani, Daniele Petrone, Stefano Boros, Marco Bressi, Maria Fenicia Vescio, Andrea Siddu, Serena Battilomo, Martina Del Manso, Anna Teresa Palamara, Giovanni Rezza, Silvio Brusaferro, Antonino Bella, Flavia Riccardo, Patrizio Pezzotti
ii, 41 p.

This report aims to estimate the number of infections (symptomatic/asymptomatic), hospitalizations (in medical vs intensive care units - ICUs) and deaths associated with SARS-CoV-2, directly avoided by anti-COVID-19 vaccination in the period January 2021 - January 2022. The number of weekly events avoided was estimated on the basis of three parameters: the number of events observed, the estimated vaccine efficacy and vaccination coverage. The analysis was stratified by age group (<60, 60-69, 70-79, 80+) and Region/ Autonomous Province of diagnosis. Overall, just over 8 million infections, over 500,000 hospitalizations in medical units, over 55,000 hospitalizations in ICUs and over 150,000 deaths were avoided during the period analysed. The distribution of avoided events in time was not homogeneous. In the first half of 2021, due to low vaccination coverage, the number of events avoided was lower. Conversely, in the second half of 2021 and in January 2022 we estimated that vaccinations avoided more than half of all expected events. The anti-COVID-19 vaccination has significantly reduced the impact of the pandemic in terms of morbidity and mortality, allowing for a significant relaxation of restrictive measures from the spring/summer of 2021.


Pubblicazioni

Pubblicazioni Monografie