Differenze di genere e uso di biomarcatori

Alcune patologie insorgono più frequentemente nelle donne, altre negli uomini.  Questa diversa incidenza è legata al sesso (fattori biologici) e al genere (fattori socio-culturali). Per questa ragione l’approccio clinico alle patologie deve necessariamente essere diverso nelle donne e negli uomini che quindi non possono essere curati allo stesso modo. È fondamentale utilizzare alcuni indicatori clinici che tengano conto di tali differenze. Questi indicatori clinici sono definiti ‘biomarcatori’ ovvero composti biologici, genetici o biochimici che, in modo specifico e sensibile, rilevano ed identificano le diverse patologie nelle donne e negli uomini.  

Nella brochure allegata è possibile visionare alcuni esempi di indicatori biologici utilizzati nell'identificazione di diverse patologie correlate al genere. 


Dipartimenti/Centri/Servizi

Centro di riferimento per la medicina di genere

Target

Cittadino Operatore Sanitario Operatore dell'informazione

Tematica

Genere e salute Oncologia Fisiologia, patologia Cardiovascolare Malattie neurologiche Malattie neurodegenerative demenze Malattie demielinizzanti

Navigazione Categorie