EMCDDA: Relazione Europea sulla droga – 2021

L’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze di Lisbona ha recentemente pubblicato la “Relazione europea sulla droga 2021: tendenze e sviluppi”.

Quest’anno il report individua le continue e crescenti sfide per la salute pubblica e per la sicurezza, imposte dal traffico di stupefacenti e dalla produzione di droghe illecite entro i confini dell’Unione Europea. La constatazione preliminare, secondo cui la reperibilità di droga in Europa non ha risentito in maniera importante dell’attuale pandemia, evidenzia la resilienza della criminalità organizzata coinvolta nel traffico di stupefacenti. Al contrario, si osservano i rischi per la salute pubblica derivanti dalla disponibilità e dal consumo di un’ampia gamma di sostanze, spesso ad elevata potenza o purezza. La risposta dell’Europa al problema delle sostanze stupefacenti deve andare di pari passo con l’incessante crescita del fenomeno. L’analisi dell’impatto della COVID-19 rivela inoltre che, nonostante l’interruzione di alcuni servizi rivolti alla popolazione tossicodipendente, il settore dell’assistenza si è adattato abbastanza rapidamente rispondendo con l’introduzione di prassi lavorative innovative per mitigare l’impatto dell’attuale situazione di crisi sugli utenti dei servizi.

 

Fonte: Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (2021), Relazione europea sulla droga 2021: tendenze e sviluppi, Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione europea, Lussemburgo


Tematica

Dipendenze Droga

Navigazione Categorie