OMS - Imaging diagnostico pediatrico

Le nuove tecniche di imaging radiologico hanno aperto nuovi orizzonti per la diagnostica clinica e ha migliorato notevolmente la cura dei pazienti. Di conseguenza, l'uso dell'imaging medico è aumentato rapidamente in tutto il mondo nel corso degli ultimi dieci anni e lo spettro delle sue applicazioni nell'assistenza sanitaria pediatrica si è ampliato. La tomografia computerizzata pediatrica (TC) può fornire informazioni accurate e in tempi rapidi per aiutare la diagnosi, salvando vite umane e in molti casi previene la necessità di procedure più invasive. Tuttavia, un uso inadeguato può comportare rischi di radiazioni non necessari, soprattutto nei bambini. È necessario un approccio equilibrato che riconosca i molteplici benefici per la salute che possono essere ottenuti, garantendo al contempo che i rischi siano ridotti al minimo.

I pazienti e le famiglie dovrebbero far parte di un'analisi dei rischi e dei benefici dell'imaging pediatrico, in modo da poter avere tutte le informazioni e utilizzarle per fare scelte consapevoli. Se non si è adeguatamente informati sui rischi e i benefici di una procedura di imaging, si possono fare scelte che possono essere dannose (ad es. rifiutare una TC necessaria o richiedere una TC non giustificata). La comunicazione del rischio da radiazioni e il dialogo rischio-beneficio è necessario anche tra chi fornisce assistenza sanitaria, richiedendo o eseguendo procedure mediche radiologiche nei bambini.

In risposta a questa esigenza, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha convocato una collaborazione globale per realizzare un progetto sulla comunicazione del rischio da radiazioni per sostenere il dialogo rischio-beneficio nell'imaging pediatrico. E' disponibile il testo preparato dall'OMS (presto disponibile anche in lingua italiana).

Questo documento è stato sviluppato da un gruppo di esperti riconosciuti e da ampie consultazioni con le parti interessate, chi fornisce assistenza sanitaria, le reti dei dei pazienti, le autorità sanitarie, le autorità di regolamentazione della radioprotezione, i ricercatori e gli esperti di comunicazione. Le successive revisioni del documento sono state effettuate sulla base dei feedback raccolti attraverso una serie di workshop tenutisi in diverse regioni del mondo.

Attività di divulgazione svolta nell'ambito del Centro di Collaborazione OMS Radiation and Health presso ISS


Dipartimenti/Centri/Servizi

Centro nazionale per la protezione dalle radiazioni e fisica computazionale

Tematica

Protezione dalle radiazioni e loro uso ottimizzato in ambito medico Protezione dalle Radiazioni

Navigazione Categorie