Genere e Salute

TEMA

Genere e Salute

Il botulismo infantile e il miele


Il miele è noto per le sue proprietà antibatteriche dovute all'elevata concentrazione zuccherina, al pH acido e all'azione dell'enzima glucosio ossidasi che, a partire dal glucosio, in particolari condizioni produce acqua ossigenata e acido gluconico. Proprio l'acqua ossigenata accumulata nel miele svolgerebbe la sua attività antimicrobica. Altre caratteristiche benefiche del miele come gli effetti emolliente, blandamente lassativo ed epato-protettore possono invece essere ricondotte al suo contenuto in fruttosio.
E' ormai diffusa tra le mamme e tra i pediatri la precauzione di evitare il consumo del miele in lattanti con età inferiore ad un anno per prevenire il botulismo infantile.
Pur essendo corretto evitare il consumo del miele da parte di neonati fino al raggiungimento di un anno di età, si ribadisce che tale prodotto può essere consumato da ragazzi e adulti senza rischio alcuno per la salute.



Target

Cittadino

Tipologia

Dati