TEMA

Fertilità

Tecniche di procreazione medicalmente assistita

Le tecniche di procreazione medicalmente assistita (PMA) comprendono sia tecniche più semplici come l’inseminazione intrauterina con l’introduzione del liquido seminale all'interno della cavità uterina, sia tecniche più complesse, dove l’incontro dei gameti si verifica all'esterno del corpo della donna e solo dopo l’inseminazione dell’ovocita e l’eventuale fecondazione, l’embrione sviluppato viene trasferito in utero.

Queste tecniche possono essere applicate in cicli a fresco se si utilizzano sia ovociti che embrioni non crioconservati, o da scongelamento.

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) raccoglie i dati sui centri autorizzati all'applicazione delle tecniche di PMA sulla loro efficacia e sicurezza e outcome.


Tematica

Fertilità Tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita Salute riproduttiva Infertilità: un problema di coppia

AZ-Report sull'attività dei centri di procreazione medicalmente assistita


Ogni anno il Registro Nazionale della PMA pubblica un report sulla sua attività. Esso costituisce uno strumento utile sia per gli organi esecutivi, in termini di politiche sanitarie, sia per i cittadini che si avvicinano alla procreazione medicalmente assistita, in quanto consente a questi ultimi di chiarire aspetti della PMA molto spesso conoscuti solo dagli addetti ai lavori e comprendere i limiti e le modalità di applicazione delle sue tecniche.